Olivia Wilde e Anne Paquin pazze per il rosso di Antonio Berardi

di Redazione Commenta


Gli abiti rosso tomato di Antonio Berardi stanno decisamente avendo un grande successo tra le attrici di Hollywood: l’ex bambina prodigio di Lezioni di Piano Anne Paquin ha scelto di indossare una crezione facente parte della Pre Fall 2011 al Comic-Con 2011 a San Diego e la stessa cosa ha fatto il primo agosto la filiforme “Tredici” Olivia Wilde per la premiere del film The Change-Up.

Esiti totalmente diversi, per le due attrici, così differenti nella sensualità e nel fisico, ma con un comun denominatore che anticipa una delle tendenze del prossimo autunno inverno: il rosso acceso sarà uno dei protagonisti assoluti.

Anne Paquin ha scelto un abito da cocktail originariamente longuette, dalla silhouette aderente che enfatizza e valorizza le forme: Anne ha pensato bene di dare una bella sforbiciata all’orlo dell’abito, facendolo diventare decisamente micro: con le sue gambe toniche e ben tornite la decisione si è rivelata vincente. Ottima scelta anche gli ankle boots neri in pelle con apertura laterale, che aggiungono un tocco strong all’outfit.

Olivia Wilde, invece, ha deciso di lasciare invariata la confezione e la struttura originale del tubino: i dettagli che saltano all’occhio sono le spalline geometriche e imbottite e le tasche a soffietto sui fianchi. Molto belle le Maniac pumps rosse anch’esse rosse firmate Brian Atwood. Nell’insieme, purtroppo, il risultato non era il top: Olivia è molto magra e le geometrie nette dell’abito, unite alla sua aderenza, non hanno fatto altro che accentuare questo aspetto, tutt’altro che femminile. Effetto contrario rispetto a quello ottenuto da Anne, estremamente sensuale ed esplosiva, ma senza eccesso.

Durante la presentazione di Change-up anche Sandra Bullock ha sfilato sul red carpet, accompagnata da Ryan Reynolds: per lei una raffinatissima tuta total black di Lanvin, con corpetto lucido e pants aderenti. Nonostante la notevole differenza d’età ci sono pochi dubbi su chi si sia aggiudicata la palma per il look vincente: Sandra batte Olivia per eleganza e stile, surclassandola di parecchie lunghezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>