Per le amanti del retrò ecco l’Iretrophone

di Redazione Commenta

Sicuramente gli animi retrò, e soprattutto i seguaci del vintage come dire semi tecnologico, non sapranno resistervi, sicuramente in poco tempo si trasformeranno in prodotti must have che assolutamente rientreranno nelle produzioni kitch del nuovo anno. Realizzati da Scott Freeland designer americano che ha fondato uno studio di design “alternativo” in Florida, sono stati prodotti in tutta una serie di modelli che ricordano i vecchi telefoni anni Quaranta, dei famosissimi film, per giungere con soddisfazione ai mitici anni Sessanta ed al trionfo della plastica colorata, trasparente, o glitterata.

Scott Freeland cerca di fondere l’idea di un’opera d’arte con una funzione ben precisa. Il iRetrofone è un accessorio che diventa un vero e proprio piano funzionale, un dock per iPhone che presenta una completa compatibilità con il cavo USB. Ogni iRetrophone è scolpito a mano ed è realizzato in resina poliuretanica. Si utilizza come un vero e proprio telefono fisso, ma la tastiera del telefono è composta dal proprio IPhone, così che quando si è in casa è possibile compiere sul proprio smart phone più azioni contemporaneamente, intanto che si utilizza la cornetta per le telefonate. Progettato per essere compatibile con tutti gli iPhone come l’ iPhone 3G, 3GS e l’ iPhone 4G. Grazie ad una zona nascosta è possibile sincronizzare lo smart phone al computer oppure attivare la ricarica del dispositivo.

La resina deriva da palle da bowling in disuso, quindi è extra resistente e duratura. La base iRetrophone aiuta inoltre ad eliminare le preoccupazioni sulle radiazioni. Così questo gingillo da veri collezionisti è davvero una risorsa da non perdere perchè non solo sembra essere un curioso gioco di cui presto nessuno potrà farne a meno, ma soprattutto addurrà grande stile non solo alla propria casa ma alla propria collezione da veri vintage addicted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>