Sposa 2017, le tendenze

di Fabiana Commenta

La scelta dell’abito da sposa rappresenta probabilmente uno dei momenti più importanti della vita di una donna. E poco importa se si tratti del primo o secondo matrimonio: la scelta dell’abito non può esimersi dai trend del momento. Ma come vestiranno le spose del 2017? 

Fra conferme e novità, colori e dettagli, ecco alcune delle tendenze viste sulle passerelle che caratterizzeranno i nuovi abiti da sposa. 

Pizzo: resta uno dei grandi classici per la sposa di ogni anno e che cita celebri abiti da nozze (vedi Grace Kelly). Leggero o più spesso (per Pronovias o Vera Wang) il pizzo è sempre la scelta vincente.

Ruches e piume: tornano i dettagli anche preziosi. Spazio alle ruches (n versione raffinata rispetto agli anni Ottanta) e le ruffles, delicati strati chiffon già tornati in auge da qualche anno a questa parte. L’effetto principessa però è scongiurato: ruches e ruffles vengono utilizzati soprattutto per abiti lineari. Molto quotate anche le piume leggerissime e impapabili, sulle maniche e sulle gonne a regalare un tocco Anni Venti, prezioso e raffinatissimo.

Colori: da qualche anno a questa parte sono arrivati i colori in passerella. E fra i colori più quotati della stagione restano l’azzurro, il blu e tutte le sue sfumature. Spazio anche al più romantico dei colori: il rosa.

Monospalla: torna l’effetto asimmetrico (stile anni Ottanta) e in versione peplo. Elegantissimo.

Spalle scoperte: arriva sulla passerella la sposa con le spalle scoperte. D’altra parte l’off shoulder resta una delle tendenze più viste in passerella con le maniche che cadono sull’avambraccio.

Maniche: la vera tendenza dell’anno è la rivoluzione delle maniche in moltissime varianti. Che siano a pipistrello o scampanate, le maniche importanti restano una delle tendenze dell’anno.

 

photo credits| Vera Wang – Pronovias- Alberta Ferretti – Jenny Packham – Atelier Emè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>