Stiletto Academy 12Camp, il fashion evento durante Milano Moda Donna

di Paola Perfetti Commenta

La Settimana della Moda di Milano è sempre un tour de force di eventi, sfilate e occasioni per imparare qualcosina di più sul fantastico mondo del fashion system. Come vi anticipavamo la scorsa settimana, Stiletto Academy ha approfittato della Milano Fashion Week per organizzare 12Camp, un divertente (e rilassante!) pomeriggio all’insegna della femminilità e riservato alle fashion blogger così come alle fortunate che, accorse alla chiamata della “scuola del tacco 12”, sono riuscite ad iscriversi al programma della giornata.  Dress code? Tacco 12, for sure!

Ma che cosa è successo nella location meneghina mentre in centro, a Milano, tutti impazzivano fra una sfilata e un défilé? Noi di Modalizer c’eravamo per raccontarvelo. Per ora possiamo anticiparvi che abbiamo imparato a sfilare sui nostri amati trampoli senza uccidere i piccoli piedini; che ci siamo riservate un momento dal couffeur e persino una sessione di trucco dal grande Hajjar Yves, make up artist della maison Elizabeth Arden, uno degli sponsor della manifestazione…E’ sabato 26 marzo, e siamo al Revel Scalo d’Isola di Milano, elegante location della città della Madonnina. A darci il benvenuto, una frase di Marilyn Monroe:

Non so chi abbia inventato i tacchi, ma noi donne gli dobbiamo molto”

che già ci introduce al al 12Camp,  il workshop pubblico della Stilettto Academy aperto a tutte quelle donne che vogliono imparare a camminare sui tacchi, migliorare il loro portamento, ed affrontare con eleganza le situazioni difficili.

A darci una lezione di eleganza e benessere ci sono le ideatrici dell’evento, le fashion blogger Veronica Benini (“Spora”) e Daniela Farnese (“Dottoressa Dania”) che dopo una parte “teorica” con tanto di invito alle presenti “a provarci”, hanno concesso a tutte le partecipanti iscritte di mettere subito in pratica tutti i trucchi e le astuzie della camminata da catwalk.

Come si fa a indossare tutto il giorno un tacco 12? E come si sceglie la scarpa giusta senza morire di dolore? Fashion, benessere, seduzione sono stati gli argomenti trattati con il contributo di Antonello Simone, specializzato in Medicina dello Sport, e dal Dottor Serpieri, medico vascolare.

Si parte dalla considerazione per cui “noi siamo come come un grattacielo e le scarpe sono le fondamenta della nostra architettura”: come scarichiamo in modo corretto il peso del nostro corpo e le energie di una giornata senza farci del male? E si prosegue con quell’aforisma che dice:

“La cosa più inspiegabile non è perchè la donna indossi il tacco a spillo, ma perché si ostini a farlo più di una volta”.

Arriviamo a scoprire che il tacco 12 fa bene veramente alla retenzione idrica, aiuta ad eliminare la cellulite e che indossare un bel paio di tacchi “è un lavoro a tempo pieno”, ma che può essere fatto con consapevolezza e correttamente, basta che si seguano le regole giuste. Quali?

Una visita dal podologo per farsi realizzare una soletta anti attrito e di correzione della postura; l’acquisto di un numero in più rispetto alla nostra tagia;  prestare attenzione alla struttura della scarpa (che il tacco non sia disassato!) sono già un buon punto di partenza per essere felici e al contempo seduttive.

“Le scarpe in commercio sono tutte uguali, noi e i nostri piedi siamo unici”

dice la brava Veronica, perciò… via ad un piccolo vademecum su come scegliere la scarpa giusta per il proprio piede e alle lezioni di falcata, che aiutano a slanciarci e a non provare dolore. La scarpa killer? La classica  decolletè. Come rimediare al mal di piedi? Esercizi alla schiena (stile yoga) e calze riposanti anti trombo per riattivare la circolazione; senza dimenticare l’esercizio fisico: una camminata con sneakers adatte, prima di arrivare sul posto di lavoro, ci dà un bell’aiuto per affrontare la giornata con i nostri stiletti.

E come scendere dall’auto, magari da una femminile CITROËN  DS3, la prima nata della gamma Citroën DS, che ha inaugurato una linea nuova di vetture distintive, raffinate e trendy che rappresentano la massima sintesi della “Créative Technologie” CITROËN (fra gli sponsor di questo evento)? Ci hanno spiegato anche questo, ma prima, ecco un salto da  Philiphs, che ha lanciato Lumea, un nuovo metodo di epilazione indolore, e poi dai parrucchieri di Isabel Vega con il loro rivoluzionario trattamento di cura del capello. 

Dulcis in fundo, tutti in coda per un make up personalizzato by Elizabeth Arden, dove il bravissimo (e divertente) make up artist Hajjar Yves ha offerto a tutte un trucco speciale con i nuovi prodotti e colori della maison. Elizabeth Arden è stata la prima donna a sdoganare il trucco femminile nei primi anni del Novecento, quando offriva alle suffragette inglesi rossetti rosso fuoco in segno di libertà … potevamo forse noi non cogliere il suo invito con la Festa delle Donne alle porte?

Insomma, un gran bell’evento,  emozionante, didattico: non mi resta che lasciarvi a qualche scatto con i “top moments” del 12Camp e ad un video -mini tutorial per una falcata da Red Carpet.

Per saperne di più dell’evento e degli sponsor:

12Camp – Facebook

CITROËN  DS3;
Elizabeth Arden

Rispondi