Il video di Vogue sulle poetiche nozze bucoliche di Kate Moss

di Redazione 1

Quando ha annunciato di volersi sposare in pochi credevano che avrebbe fatto qualcosa di semplice  e delicato. Dalla top model Kate Moss, che ha passato l’intera sua vita sui magazine di moda e l’altra metà sui rotocalchi di gossip per i suoi eccessi e i suoi scandali, ci si aspettava un matrimonio sfarzoso, pacchiano, degno della sua reputazione da regina della trasgressione.

D’altronde, stava anche per sposare un rocker, Jamie Hince, del gruppo “The Kills”, anche lui famoso per le sue intemperanze. Invece Kate Moss, lo scorso 2 luglio, ci ha sorpreso tutti e, a distanza di tempo da quel giorno così speciale, arriva adesso su Vogue.com un video esclusivo che sa tanto di favola moderna dei nostri giorni.


Non solo si è trattato di un vero matrimonio d’amore, ma di una lezione di stile che sta entrando nelle agende di tutte le wedding planner del pianeta con la sua marea di suggerimenti chic e le sue idee brillanti. Kate Moss, stessa, ha ammesso in un’intervista che l’organizzazione di questo evento l’ha fatta diventare “pazza”: non dormiva pensando ad ogni singolo dettaglio, persino se il fiocco in satin per le ballerine delle damigelle sarebbe stato giusto oppure no. Normale ansia da sposa…

Certo è che lei era davvero bellissima nel suo lungo abito bianco firmato John Galliano, l’amico di sempre, caduto in disgrazia, che mette così il sigillo su un matrimonio che passerà alla storia. Perché stiamo parlando di Kate Moss. Una leggenda della moda.

Il matrimonio di Kate Moss doveva essere per la stampa specializzata qualcosa sul tema “Glastonbury incontra il Ritz”, dove il Ritz è ovviamente il massimo dello chic, mentre Glastonbury è un famoso festival musicale che si tiene a Pilton in Inghilterra, famoso per la musica, ma anche per le droghe illegali che circolano tra i partecipanti (qui ha suonato anche David Bowie).

Invece no. Kate si è ispirata alla stravaganza dei matrimoni gitani in un’atmosfera bucolica di rara bellezza, accompagnata da ben 16 damigelle d’onore, tra cui la figlioletta Lila Grace, come racconta il numero di settembre di Vogue America. Arrivata nella piccola chiesetta di St Margaret’s a Little Faringdon a bordo di una Rolls Royce color argento, accompagnata da suo padre, Peter, Kate era splendida con il suo velo da sposa e l’abito trasparenze in chiffon con ricami in oro (le scarpe erano di Manolo Blahnik). Per Jamie Hince, invece, un eccentrico completo celestino firmato YSL  indossato con un paio di stivali.

La 37enne top model ha affidato il servizio fotografico del suo matrimonio a Mario Testino che, nel video esclusivo di Vogue, si dichiara onorato di questa scelta e si dice eccitato di fotografare, dopo le celebri immagini del fidanzamento tra il Principe William e Kate Middleton, un’altra Kate, molto più glam e pronta a rendere, con la sua professionalità e il suo sex appeal, quelle immagini davvero speciali.

Immagini che compariranno nell’attesissimo September’s Issue di settembre 2011 di Vogue Usa. Nel video di Vogue, rivedendo le romantiche immagini con protagonista la bella Kate, amica di una vita, Marc Jacobs si scioglie davanti a tanta bellezza e il fotografo Mario Sorrenti, che pochi giorni prima delle nozze l’aveva immortalata completamente nuda per il nuovo Calendario Pirelli 2012, parla della sua energia e del suo carisma.

Kate è un’icona di stile, una vera dea. Ne è convinta anche l’executive fashion director di Style.com, Candy Pratts Price, anche lei presente nel video con la fashion editor Camilla Nickerson. E come dar loro torto? Al matrimonio, ambientato nella campagna inglese, tra ghirlande di fiori e tanta poesia, erano presenti oltre 300 ospiti, tra cui Stella McCartney e Naomi Campbell a cui è stato offerto anche un cocktail speciale chiamato “Kate 76”, con vodka, champagne, ghiaccio tritato e zucchero.

I festeggiamenti sono durati tre giorni, dalla cerimonia di venerdì 2 luglio nella chiesa di St Margaret’s fino a domenica 4 luglio con il faraonico party organizzato nella villa di Kate a Gloucester con menu gourmet del grande chef Daniel De La Falaise e, naturalmente, fiumi e fiumi di champagne. Tanto per restare nella tradizione.

Commenti (1)

  1. Candace,Thank you so much for these beautiful pirecuts. It’s hard to believe she’s a senior already. You did a wonderful job capturing her natural beauty and our special getaway. These pirecuts will be treasured for a lifetime. Elizabeth loved the way you get to know each of your subjects and how you interacted with them. Again, thank you!Rebecca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>