New York Fashion Week 2011: il futuro presentato da Alexander Wang

di Federica Perrozziello Commenta

Alexander Wang, fashion designer di grande successo nella Grande Mela, ha sfilato sulle passerelle della Settimana della Moda di New York, presentando una collezione per il prossimo autunno inverno 2011 2012, calandoci letteralmente nel futuro. Stilista dallo stile ormai consolidato nel tempo, e facilmente riconoscibile, vanta un business che si sta espandendo rapidamente a livello internazionale.

Così nella città che ha accolto il suo stile e ne ha esaltato e ampliato il successo, presenta una collezione dai toni forti, basandosi su concetti molto controversi nel nostro quotidiano, come l’ibridazione ed il morphing, stravolgendo i capi e le forme. Utilizzando materiali completamente diversi, come la lana, il satin, la pelle, la pelliccia ed il taffetà, li mescola insieme legandoli in modo da sembrare un unico tessuto multi elemento, che incarna perfettamente il concetto di morphing utilizzato dal cinema. Elementi classici dello sportswear e dello stile tipicamente street e urban si mescolano insieme creando giacche, abiti e pantaloni assolutamente futuristici, degni delle scenografie dello storico Blade Runner, o dei prossimi film 3D.

Le nuance presentate, sono decise, e forti, possiamo trovare nero, grigio, rosa cipria, tocchi di argento metallico e di glitter il tutto mescolato in modo provocatorio ed insolente. Ciò che ne deriva, è uno stile unico, estroverso, irriverente e originale, studiato nei minimi dettagli, spaziando da abiti adatti ad ogni occasione, per una donna dalle ampie vedute, che vuole stupire e soprattutto sorprendere per il suo essere così innovativa ed hi-tech in questo mondo che corre ultra veloce, dove tutto si perde in un attimo e si ricrea alla velocità di un batter di ciglia.