Anna Wintour diventa direttrice artistica di Condé Nast

di Redazione Commenta

Spread the love

Nonostante la serrata e importante raccolta fondi per la rielezione di Barack Obama alla Presidenza degli Stati Uniti che nei suoi piani, le avrebbe dovuto regalare la possibilità di diventare il nuovo ambasciatore americano a Londra, sfumata ormai questa ipotesi, Anna Wintour ha pensato bene di dedicarsi a rafforzare il suo impero, quello editoriale, diventando direttrice artistica di Condé Nast.

Anna Wintour, che in estate festeggerà il 25mo anno alla guida di Vogue USA, è diventata così ancora più potente e, oltre ad essere il mega direttore galattico del fashion magazine più cool del pianeta, ora ha aggiunto ai suoi attuali incarichi anche quello di direttrice artistica della casa editrice Condé Nast, diventando così di fatto una delle donne più potenti nell’industria dell’editoria. Anna Wintour, infatti, si occuperà della cura e gestione di diversi incarichi affidati a S. I. Newhouse, che per tre decenni ha controllato la gestione editoriale di Condé Nast come presidente.

L’annuncio mette fine ai rumors di un possibile addio di Anna Wintour da Vogue Usa per diventare ambasciatrice dell’amministrazione di Barack Obama: a quanto pare non c’è che la moda nel futuro del famoso direttore e non certo la politica, cosa che deve averla infastidita non poco visto che per la rielezione del Presidente Obama si era data molto da fare, con ricevimenti e feste mondane per raccogliere fondi per la campagna presidenziale.

Per questo motivo, la casa editrice Condé Nast, che ha avuto diversi direttori editoriali ma mai un direttore artistico, si è inventata apposta per lei questo incarico, come a volerla quasi risarcire di un ruolo tanto prestigioso che proprio all’ultimo momento le è sfuggito di mano.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>