Argentovivo collezione a/i 2011 2012

di Paola Perfetti Commenta

Avere l’Argentovivo addosso, ovvero, rendere il proprio … “intimo”  un trionfo di glam e italianità indossando capi esclusivi e da grande Diva.

E’ quanto ci propone con la sua nuova collezione autunno inverno 2011 2012 Argentovivo che ha deciso di creare una linea che fosse un tributo all’Italia e al cinema e che si ispirasse alla cinematografia del maestro Federico Fellini. Chi non ricorda le sue donne-star dall’identità misteriosa, quelle dotate di un fascino e di una bellezza senza tempo e degne – sempre – di grande ammirazione!?

L’allure della donna-star attira l’attenzione tutto il giorno e tutta la notte, quando si mostra nell’atmosfera intima e privata di un’incontro”

hanno detto della maison, che, proprio per questo motivo, ha dato vita ad una serie che è un trionfo di pizzi, corsetteria, lingerie, calze ed ogni dettaglio del look più intimo. Capi pensati per regalare un momento di fascino prezioso e che mal non starebbe nemmeno se sfoggiati all’aria aperta. Insomma, capi esternabili anche se … non troppo. Guardate perché!

Argentovivo collezione a/i 2011 2012, trionfo di corsetteria

Un trionfo di pizzo leavers stretch, velato e prezioso. Lo troviamo unito al raso elasticizzato e quindi ravvivato da grandi rose stampate, per capi estremamente femminili che esaltano il corpo.

In aggiunta, ecco ricami floreali abbinati a una laize di tulle plumeties capaci di donare un particolare effetto trasparente e seducente, dal mood romantico ed esclusivo.

I colori? Avorio, glicine, gianduia e nero le varianti di colore, sensuali ed accattivanti i modelli realizzati in colori tenui come il rosa-phard o più accessi come il bouganville e il nero. Il raso di seta stretch è abbinato ad un leggero pizzo leavers e al tulle plumeties.

Tutta la serie è spirata alla Dolce Vita di Fellini, e quindo il protagonista assoluto non può non essere il colore nero. l’ideale se pensato per esaltare la femminilità. Senza rinunciare al comfort, poi, Argentovivo propone un bustino e un abito couture dal mood retrò e dai tessuti moderni, un giusto mix per la donna contemporanea. E non è ancora tutto …

Argentovivo collezione a/i 2011 2012, trionfo di lingerie

La serie si caratterizza per le forme nuove, per una proposta di esclusive asimmetrie e materiali preziosi, tutti lavorati con tecniche artigianali per esprimere modernità e seduzione.

Protagonista prezioso, ancora un volta, è il pizzo con le sue grandi rose che, per quanto dettagliate e delicate, sembrano essere applicate direttamente sul corpo e non sul tessuto. E le novità non sono finite!

La collezione di Argentovivo a/i 2011 2012 vede anche il debutto della collezione con micro stampa animalier nera su fondo e pizzo color avorio. Per il resto, è tutto una fluidità delle forme e femminilità nei drappeggi, scolli profondi che lasciano intraveredere, con un po’ di malizia, il ricamo abbinato alla corsetteria; elegante ciniglia per la serie Home-wear, che troviamo abbinata al raso stampato a fiori o bordature in georgette mixati al lurex per un giusto compromesso tra comfort e femminilità e bella maglieria a coste in lana mohair dove non mancano i pass-partout come la speciale mantellina impreziosita da ricami superposè in lana.

E per finire, ecco forme confortevoli e soluzioni eleganti per una lingerie pregiata in jersey di viscosa stretch, ravvivata da contrasti di colori e di materiali come raso, pizzi e lavorazioni artigianali dove il trapuntato in raso viene reinterpretato e proposto in uno speciale kimono double-face, dalla linea essenziale.

Sì, ma davvero sexy: per ora non perdete la parata di immagini del lookbook Argentovivo a/i 2011 2012! E le sorprese non sono finite: Argentovivo ha implementato anche la sua linea di calze con alcune creazioni, pensate, in 3D. Ne riparleremo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>