All’asta per 76mila euro la copia dell’abito nuziale di Lady Diana

di Redazione Commenta

Va bene che di questi tempi internet impera e tanti designer senza idee copiano qua e là, se non l’intero abito, molti importanti dettagli unendoli poi insieme in un ibrido che è in assoluto il top del plagio. Naturalmente poi questi supposti creativi, che arrivano purtroppo anche a vertici importanti della moda (ma non faremo nomi!), spacciano sempre per proprie queste creazioni vendendole a un prezzo esorbitante benché realizzate anche con materiali di scarsa qualità.

Non c’è peggior modo per una sposa di iniziare la sua vita matrimoniale se non ha addosso il suo abito da sposa, personalizzato e unico, proprio come il suo amore. Ma, a quanto pare, un modo peggiore esiste ed è in vendita alla modica cifra di 76mila euro benché l’abito sia già usato…

Stiamo parlando della copia dell’abito nuziale della principessa Diana che verrà venduta all’asta a fine mese dopo che una statua di cera del museo Madame Tussauds l’ha indossata in pratica per trent’anni, visto che Lady Diana ebbe la (s)ventura di sposarsi con il Principe Carlo d’Inghilterra il 29 luglio del 1981.


Decisamente non c’è modo peggiore per una sposa che iniziare la sua vita matrimoniale riciclando la vita e le nozze di qualcun altro, specie se finite male. Indossereste mai l’abito nuziale di Lady Diana nel vostro giorno più bello? Noi scaramanticamente no, non solo per via del suo tormentato divorzio, ma anche perché per via di quelle sue enormi maniche a palloncino che, diciamolo, sono assolutamente out.

Qualcuno negli anni scordi ha provato a riportarle in auge, ma questo residuato degli anni Ottanta è tornato presto in soffitta lasciando il posto a volumi più minimal e rigorosi. A quale sposa piacerebbe sembrare una meringa nel suo giorno più bello? Lady Diana era davvero charmant, ma come il buon vino è migliorata con gli anni fino a trasformarsi in quell’icona fashion senza tempo che noi tutti ammiriamo incondizionatamente.

Eppure per chi fosse interessato a vestire davvero vintage il giorno delle sue nozze, sappiate che l’abito che Diana Spencer, futura Lady Diana, indossò il giorno delle sue nozze verrà messo presto all’asta a Londra. Come già l’abito originale, di seta color avorio e pizzi antichi, con uno strascico di quasi otto metri, anche la copia è stata creata da David ed Elizabeth Emanuel utilizzando gli stessi tessuti e dettagli dell’originale sostituendo però l’antico merletto sulla parte anteriore del corpetto con uno simile ma non identico al pizzo di Carrickmacross della Regina Maria utilizzato sull’originale e il velo è lungo un terzo dell’originale.

Speriamo che quest’abito finisca nella teca o guardaroba di un collezionista e non indosso a una sposa: perché pagare un prezzo esorbitante per l’abito fotocopia di uno nato già con le stimmate dell’infelicità cucite al posto dell’etichetta ‘firmata’ Camilla Parker Bowles…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>