Belstaff acquisita da Labelux

di Giulia Ferri Commenta

Dopo Jimmy Choo, anche il brand inglese Belstaff passa all’austriaca Labelux. Un’acquisizione che va a sommarsi ai prestigiosi marchi come Bally, Derek Lam, la gioielleria Solange Azagury Partridge e le borse di Zagliani.

Belstaff rappresenta un vero cult che si è affermato tra gli anni ’90 e che attualmente annovera stimatori di lusso, tra tutti l’attore americano George Clooney. Non è solo un giubbotto da moto. Belstaff rappresenta un’icono dello spirito libero e delle strade solcate dalle due ruote.

Reinhard Mieck, amministratore delegato di Labelux ha fatto saper in un comunicato stampa:

Siamo contenti di annunciare questa acquisizione. Belstaff è un asset unico, con una fortissima tradizione, un largo seguito e il potenziale per diventare uno dei principali marchi internazionali del lusso. Non vedo l’ora di poter condividere i nostri piani per il futuro di Belstaff.

Franco Malenotti, fondatore delle Clothing Compani di Mogliano Veneto ha dichiarato:

Ho avuto l’opportunità di lavorare con passione, creatività, spirito di innovazione e consapevolezza mantenendo un importante brand con radici nel passato. E’ con grande soddisfazione che ho visto l’azienda crescere e conquistare anche un target apparentemente lontano dal marchio, come le case di produzione cinematografica di Hollywood

Belstaff compare infatti nel film Aviator interpretatto da Leonardo Di Caprio e ne Lo strano caso di Benjamin Button.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>