Ruggente la campagna Givenchy per l’a/i 2011-2012

di Lorena Scopelliti Commenta


Di grande impatto visivo la prossima campagna per l’autunno/inverno targata Givenchy, le cui creazioni portano la firma di Riccardo Tisci: la maison ha scelto, oltre alla pupilla Mariacarla Boscono, la splendida quarantenne Naomi Campbell, Natalia Vodianova e Kristen McMenamy. Per interpretare gli outfits maschili sono stati chiamati i due modelli Rob Evans e Jonathan Marquez.

I fotografi che hanno realizzato i ruggenti scatti sono Mert Alas e Marcus Piggott: istantanee asciutte e vibranti di colore, caratterizzate da uno sfondo essenziale, costituito da pareti e pavimento in assi di legno, su cui risaltano al massimo le tonalità sature indossate dai modelli. Sono il ruggito e l’aggressività dei rottweiler ad essere assoluti protagonisti.

Atmosfera pericolosa e impregnata di sensualità ai limiti dell’animalesco, soprattutto nell’inquietante e selvaggio scatto che vede ritratta Naomi Campbell: non riusciamo davvero ad immaginarci nessun’altra modella che avrebbe potuto interpretare al meglio l’animal mood di Givenchy. Non che le altre star della passerella fotografate da Alas e Piggott siano da meno: anche l’eterea Vodianova dal viso dolcissimo riesce ad interpretare perfettamente questo spirito selvaggio e primitivo.

La scelta di Riccardo Tisci è caduta su tessuti ricchi, completi giacca e pantalone corredati dal muso cattivissimo e ringhioso di un rottweiler, piccoli pull morbidissimi di angora dai colori fluo, velluto e ciniglia lucidissimi, fascianti e arricchiti da sapienti trasparenze: nel complesso esplosiva e vitaminica, questa collezione porta con sè, rivisitandolo armonicamente, il trend del color blocking e delle nuances senza mezzi termini, aggiungendo un tocco di black elegante e magnetico.

L’uomo cede il passo alla bestia, l’istinto più ancestrale domina sulla logica razionale. La scelta di rendere dominante il mood aggressivo è affascinante, così come quella di chiedere ai bellissimi modelli protagonisti della campagna di trasformare la propria fisionomia per calarsi nei panni di un vero e proprio animale pronto ad attaccare: quest’inverno Givenchy immagina un uomo e una donna selvaggi, ferini, senza paura e nessun timore. E in tempi di crisi e incertezza mondiali la scelta è sicuramente felice e vincente: la miglior difesa è l’attacco, si dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>