Naomi Campbell cerca assistente, un lavoro troppo pericoloso

Trovare oggi un lavoro in tempi di crisi è davvero difficile. Trovarne uno molto ben pagato lo è ancora di più, quasi un sogno impossibile da realizzare. Chi non desidera di essere l’assistente di una famosa top model da sempre sulla breccia dell’onda? Sarebbe l’occasione perfetta per viaggiare nei posti più belli del mondo, frequentare e conoscere il jet-set mondiale, partecipare, seppur dietro le quinte, agli eventi più strepitosi dell’anno. Chi mai direbbe di no a una possibilità del genere? Eppure, a quanto pare, nonostante la crisi, ci sono dei lavori che in pochissimi sono disposti a fare. Uno su tutti? L’assistente di Naomi Campbell.

Naomi Campbell per la p/e 2012 di Pinko

naomi campbell testimonial Pinko p/e 2012

Passano gli anni, cambiano le mode, si trasforma la realtà sociale ed economica ma, a quanto sembra, i gusti profondi dei consumatori rimangono invariati. La conferma ci arriva da alcuni nomi sempre alla ribalta, vere e proprie icone come Kate Moss che continua a non sbagliare un colpo, Claudia Schiffer musa di Lagerfeld per Chanel, Meryl Streep sul primo numero del 2012 di Vogue America e la pantera nera delle passerelle Naomi Campbell.

Naomi è una di quelle rare creature (ne nasce al massimo una ogni trent’anni), che acquisisce punti, charme e bellezza nonostante il tempo che scorre. O forse proprio in virtù di esso, chi lo sa: sono miracoli della natura inconoscibili. La splendida quarantenne, oltre a rappresentare la p/e 2012 di Roberto Cavalli, si afferma come volto di Pinko, brand che essenzialmente si rivolge a un target giovane, ma che evidentemente ha trovato un riscontro più che positivo nel proporre Naomi come testimonial.

Collezione p/e 2012 Fiorucci

collezione primavera estate 2012 fiorucci
Fiorucci piace perché è allegro, frizzante, dal piglio giovane e versatile. Si rivolge a un target di consumatrici giovane perché molti tessuti e, soprattutto, le linee sono estremamente giovanili e poco adatte alle over 35, con qualche eccezione eccellente come i jeans modello Buffalo e quello realizzato in collaborazione con Naomi Campbell.

Colori fluo e vivaci, ispirazioni vintage e anni Ottanta: materiali anche innovativi e molti dettagli eccentrici per una collezione a tutto colore pensata per rallegrare la nostra prossima primavera estate 2012. Una linea pop fluo che raccoglie miniabiti blu acceso con scollo sulla schiena a forma di cuore e tuniche con stampa fumetto; k-way tecnici dalle tonalità estreme come rosa fucsia, viola e il sempreverde nero. La gamma per le più romantiche si anima di fiorellini e colori tenui come il cipria, rosa e giallo pastello, con shorts a palloncino e camicie in denim morbidissimo.

Ruggente la campagna Givenchy per l’a/i 2011-2012


Di grande impatto visivo la prossima campagna per l’autunno/inverno targata Givenchy, le cui creazioni portano la firma di Riccardo Tisci: la maison ha scelto, oltre alla pupilla Mariacarla Boscono, la splendida quarantenne Naomi Campbell, Natalia Vodianova e Kristen McMenamy. Per interpretare gli outfits maschili sono stati chiamati i due modelli Rob Evans e Jonathan Marquez.

I fotografi che hanno realizzato i ruggenti scatti sono Mert Alas e Marcus Piggott: istantanee asciutte e vibranti di colore, caratterizzate da uno sfondo essenziale, costituito da pareti e pavimento in assi di legno, su cui risaltano al massimo le tonalità sature indossate dai modelli. Sono il ruggito e l’aggressività dei rottweiler ad essere assoluti protagonisti.

Fashion for Relief Japan a Cannes: modelle cadono in passerella

Ancora modelle in caduta libera a un Fashion for Relief, la sfilata evento organizzata anche grazie alla collaborazione di Naomi Campbell. Per Haiti era stata la modella Agyness Deyna fare capitombolo in passerella. A Cannes le modelle cadute sono state addirittura tre! Non ricordo un episodio analogo in altre sfilate.

Le cadute che si sono susseguite a ripetizione sono state sottolineate da una leggera risata da parte del pubblico che però ha subito incoraggiato le modelle a rialzarsi.

Naomi Campbell per il Giappone

Dopo Haiti, la Top Model Naomi Campbell si è messa a disposizione per aiutare il Giappone colpito dal devastante terremoto dello scorso 11 marzo e si è subito attivata con la sua associazione benefica Fashion for Relief Charity per raccogliere fondi in favore dei terremotati.

Secondo indiscrezioni la Venere Nera sta organizzando un grande evento a Cannes a cui parteciperanno quasi tutte le stars del fashion system. Quindi un evento molto simile a quello che l’anno scorso raccolse fondi per Haiti.

Dolce & Gabbana Animalier 2011 con le foto del backstage di Naomi Campbell

Voglia di estate, voglia di Dolce & Gabbana Animalier 2011: la collezione eyewear che è diventato uno dei loghi più significativo del celeberrimo duo stilistico. Le stampe animalier, tornano protagoniste per la stagione primavera estate 2011, con uno spirito retro-glam che non potrà il nuovo must dai primi raggi si sole primaverili.
La gamma sole comprende tre modelli che spaziano da forme più maschili in stile aviator a
forme ispirate agli anni Sessanta o dai profili tondeggianti, tutti declinati in preziosi colori:
rosso papavero, blu ardesia, viola orchidea, giallo ocra e azzurro zaffiro. Insomma i colori must ci sono tutti basta solamente scegliere in base al proprio gusto e alla propria personalità.
Le lenti sono sfumate nello stesso tono di colore dell’occhiale.

Moda e lacrime per l’Alexander McQueen’s Memorial

Erano circa 1.200, tra amici e familiari, gli ospiti che hanno presenziato alla cerimonia in ricordo dello stilista Lee Alexander McQueen, morto suicida lo scorso febbraio 2010.

Alla cerimonia, come su un Red Carpet, hanno sfilato in dress code nomi di primo piano del fashion system internazionale, da Anna Wintour a Kate Moss, e poi Sarah Jessica Parker, Naomi Campbell, Daphne Guinness, Hamish Bowles, Karen Elson, Stella Tennant, Hussein Chalayan, Roland Mouret, Antonio Berardi, Philip Treacy, Francois Henri Pinault (che McQueen chiamava Henry), e Stella McCartney.

Naomi, Rachel, Christina ed Eva 4 dive Vs una copertina

Cosa ci fanno insieme, nello stesso titolo, Naomi Campbell, Rachel Weisz, Christina Ricci, Eva Mendes?

No, non stiamo parlando della presentazione di un loro nuovo film o di una passerella da Red Carpet, bensì della copertina della rivista extra glam “Vs”: sono loro le protagoniste supersexy del numero dedicato alla stagione Autunno Inverno 2010 2011.

Scopritele dopo il salto e nella nostra gallery!

Scarpe Vivienne Westwood in mostra

Che le scarpe di Vivienne Westwood siano delle autentiche opere d’arte possiamo dirlo con quasi totale certezza. Allo stesso modo, quando parliamo dei suoi abiti, non possiamo che riferirci a degli iconici capolavori di creatività.

Sarà per questo motivo, come per il fatto che stiamo parlando della stylist inglese per eccellenza, che i grandi magazzini Selfridges hanno deciso di dedicare una mostra alla mitica stilista, e con un titolo emblematico – “Vivienne Westwood Shoes: una mostra 1973-2010”dal 26 agosto al 22 settembre 2010.

Sarà a Londra e aprirà questa settimana, ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta!

Look delle star al mare: Naomi, Eva, Kate e le altre

Torniamo a parlare dei look delle star, sempre inappuntabili, anche quando si tratta di un pratico e divertente summertime.

Sul piatto gustoso di questo puro momento di gossip vi serviamo Eva Longoria, Naomi Campbell, Liv Tyler, Kate Middleton, Elle McPherson, una delle Pussycat Dolls … e molti altri Vips pizzicati a passeggio durante le loro vacanze.

Nella nostra gallery, una carrellata di immagini ve li mostra: tutti diversi ma tutti accomunati da un look molto simile fra loro!

Naomi Campbell replica alle accuse sui diamanti insanguinati


Si fa sempre più torbida la vicenda che vede Naomi Campbell coinvolta – seppur marginalmente e senza risvolti penali – nel processo all’Aia dei c.d. diamanti insanguinati, posseduti dall’ex presidente della Liberia Charles Taylor che in cambio avrebbe appoggiata il fronte rivoluzionario in Sierra Leone.

Dopo le dichiarazioni di Mia Farrow e dell’ex agente di Naomi Campbell, che hanno escluso che la Venere Nera non fosse a conoscenza della provenienza dei diamanti, arriva la secca smentita di Naomi, che attraverso la società di relazioni pubbliche Outside Organisation fa sapere di non aver mai saputo da chi provenissero le pietre e di averle consegnate a Jeremy Ratcliffe del Children Fund di Nelson Mandela in occasione di una cena di beneficenza:

Non ho nulla da guadagnare a mentire sui diamanti. In 25 anni non ho mai accettato un lavoro offertomi da compagnie che difendevano l’apartheid in Sudafrica. Non ho assolutamente alcun interesse in questa vicenda. Sono una donna di colore che ha sostenuto e che sosterrà sempre le cause giuste, in particolare per quanto riguarda l’Africa