Come fare acquisti online sicuri ed affidabili? Ecco alcuni semplici trucchi!

di Redazione Commenta

L’ e-commerce è la rivoluzione commerciale degli ultimi anni, ma qualcuno teme ancora che il metodo sia poco sicuro. Ecco come evitare truffe e furti di dati!

La premessa da fare è doverosa: gli acquisti online comportano una dose di rischio, ma i trucchi per navigare e fare shopping in serenità sono pochi e decisamente semplici.

Anche chi non è esperto di informatica o chi si rivolge ad internet poche volte può capire se sta usando un portale sicuro oppure no con pochi semplici accorgimenti.

Ed è per questo che ormai si stima che il mercato abbia un volume d’affari di 30mld di euro!

 

Le recensioni degli utenti

La prima considerazione da fare è l’importanza, da sempre e valida per sempre, del passaparola: come funziona applicato agli e-commerce? Semplicemente tramite le recensioni degli utenti. Leggete sempre il parere di chi vi ha preceduto prima di acquistare online, così da poter avere una panoramica del sito al quale vi state riferendo e da poter capire la sua affidabilità.

Molti portali funzionano benissimo  e permettono di fare shopping in maniera molto semplice, ma al primo problema il cliente è abbandonato a se stesso e magari i tempi di consegna non sono mai rispettati.

Tenete presente che le fasi del processo di acquisto qui sono quattro: scelta del negozio, scelta del prodotto, acquisto da parte del cliente e consegna.

Se nel negozio fisico la consegna è contemporanea all’acquisto, nell’online non è così e questo passaggio è un fattore determinante, anche per il prezzo: verificate sempre le spese di spedizione e la provenienza del pacco, perché se viene da Paesi come Cina o Stati Uniti lo Stato potrebbe anche farvi pagare i dazi e quelli non sono mai dichiarati sul prodotto.

Infine, fondamentali sono i tempi, specialmente se dovete fare un regalo o siete a ridosso di festività come il Natale: garantitevi la puntualità della consegna, onde evitare pessime figure!

 

Verifica le condizioni di tutela del cliente

I problemi legati all’assistenza, alla puntualità, alla chiarezza delle informazioni rientrano nella sfera di tutela del cliente.

Se il prodotto arriva difettoso me lo cambiano? Come? In quanto tempo? Con altre spese a mio carico?

Verificate tutte le condizioni del rapporto cliente-negozio e se un portale è lacunoso, senza FAQ e senza indicazioni chiare di cosa succede in caso di problemi o di un numero a cui rivolgervi andata da un’altra parte.

E ricordatevi che la garanzia e la possibilità di cambiare il prodotto non sono cortesie del venditore, ma diritti del consumatore sanciti dalla legge e assolutamente validi anche per i portali online.

 

Verifica la sicurezza del sito a livello di privacy

Privacy Policy e regolamento Cookies sono noiose descrizioni che saltiamo tutti, ma fate attenzione: a fianco alla URL del sito c’è un lucchetto e questo deve essere verde. Se non lo è e appaiono simboli o messaggi, il sito è poco sicuro e i vostri dati sono esposti.

Ancora più importante è verificare che sia tutto chiaro durante le fasi di pagamento, alla prima segnalazione del vostro pc o dell’Antivirus abbandonate subito!

Ultimo campanello d’allarme sono i banner e la lingua: un sito che appaia evidentemente tradotto male e in automatico vi deve far dubitare, così come è poco affidabile un portale con banner pubblicitari, perché ciò significa che la prima fonte di guadagno del sito non sono le vendite, ma i click degli utenti.

Molti banner sono poi legati ai cookies, così se avete cercato un hotel per le vacanze e dopo state scegliendo un costume vi appariranno pubblicità di mete turistiche e agenzie online. Un segnale ancora più forte che il sito è poco sicuro o addirittura una truffa.

Infine, se state acquistando prodotti medicali, verificate sempre che vi sia il logo ministeriale che dà il benestare alla vendita.

 

Usa se possibile una carta o un conto dedicato

Una forma di tutela importante può essere usare una carta o un conto esclusivi per lo shopping online: basta il conto PayPal o avere alcune carte prepagate, ma è sempre meglio evitare acquisti che riportino al conto corrente su cui avete tutti i vostri soldi!

Un sito web che non accetta carte prepagate non è rarissimo, ma se non vi è consentito nemmeno usare PayPal attenzione, perché questo è un campanello d’allarme.

Ora che sapete questi piccoli trucchi, siete pronti per il vostro shopping online!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>