La crisi e lo shopping di Natale: online conviene

di Redazione Commenta

Scommettiamo che siete abbastanza stufi di sentir parlare di crisi economica, collasso delle borse e  fluttuazioni finanziarie: che lo siate perché saturi del bombardamento mediatico o a causa di preoccupazione pressante sulle prospettive future, poco importa. E’ una realtà, durissima, con cui dobbiamo fare i conti, stavolta in tutti i sensi: con i rialzi previsti per il 2012 e gli aumenti già in vigore per alcune voci (su tutte IVA e benzina) l’attività dello shopping natalizio non è più tanto piacevole come negli anni scorsi.

Nell’era del Web 2.0, però, chi è avvezzo alla tecnologia è più avvantaggiato rispetto a chi si affida ai canali tradizionali per lo shopping: il principale motivo è proprio l’assenza di filtri e di mediatori, che ci permettono di acquistare a prezzi più bassi non essendoci più la fase intermedia rappresentata dai negozi. Per non parlare delle numerose promozioni, sconti, offerte, stock, proposte e svendite di collezioni passate in cui il prezzo originario è decurtato del 70% e oltre.

L’Osservatorio E-commerce B2C Netcomm della School Management del Politecnico di Milano ha promosso una ricerca per studiare il fenomeno dell’acquisto online: dai dati emersi lo shopping su Internet si dimostra più intelligente e conveniente sotto molteplici punti di vista.

Secondo questo studio, in Italia sono circa 9 milioni gli italiani che utilizzano la rete anche per fare acquisti, il che significa un utente su tre. La percentuale degli acquisti online è infatti passata dal 17% del 2010 al 20% del 2011, per un fatturato di 8 miliardi di euro. Una crescita rilevante, se pensiamo alla stasi che interessa gli altri settori e mercati: il web, in questo caso, è in contro-tendenza e registra un risultato positivo.

Showroomprive.it è uno dei numerosi siti che organizzano vendite private, a prezzi scontatissimi, dirette ai membri attivi. E’ francese, attivo dal 2006 ed è da poco sbarcato in Italia. L’azienda ha tracciato il profilo dell’utente tipo italiano che sceglie Internet per gli acquisti: età compresa tra i 25 e i 50 anni, di sesso prevalentemente femminile (addirittura tre su quattro), con preferenze verso i grandi marchi. Non mancano, nel carrello, molti articoli dedicati ai più piccoli.

Stefano Zanetti, responsabile marketing di Showroomprive.it commenta:

L’ampia scelta di prodotti griffati a prezzi convenienti è una caratteristica tipica dei siti di vendite evento online. Ad esempio, Showroomprive.it propone ogni mese 120 vendite evento che offrono occasioni talmente imperdibili che i membri della community ne approfittano per fare un regalo non solo a se stessi, ma anche ai propri cari

Quando si tireranno le somme, magari, si scoprirà che il Natale 2011 è stato l’anno dello shopping natalizio online: più comodo, veloce, conveniente. Ci fa risparmiare tempo e ci preserva dallo stress immancabile a causa della confusione cittadina tipica di questo periodo.

Unica pecca: se a tutti questi vantaggi si accompagnasse una puntuale e precisa organizzazione di consegna e smistamento dei pacchi lo shopping online sarebbe perfetto. E’ un vero peccato che, in Italia, viga spesso una cronica adesione al principio del pressappochismo: da qui i prevedibili e fastidiosi ritardi, disagi, disguidi e mancate consegne che riescono a rendere stressante e deludente anche la dimensione vantaggiosa e privilegiata dello shopping online.

Photo credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>