L’impatto della tecnologia sulla moda, la trasmissione in diretta delle sfilate

di Redazione Commenta

La prima sfilata di moda italiana che è stata trasmessa in diretta su internet è stata quella di Krizia nel settembre del 1999. Con gli anni e con il fenomeno del web 2.0 oramai tutte le sfilate di moda sono trasmesse a livello mondiale  in diretta sulla rete. Un fenomeno che dobbiamo alle ultime tecnologie che ci consentono di rompere le barriere spazio temporali della distanza fisica consentendoci per esempio di osservare un evento allo stesso tempo delle celebrieties invitate ad assistere personalmente.

Ovviamente non sarà mai lo stesso che essere al lato della passarella ma sì ci consente una perfetta visione del fashion show, a volte anche migliore dipendendo da dove si starebbe seduti. La trasmissione in diretta delle sfilate è al contempo amata e odiata dalle grandi case di moda perchè da un lato consente una rapida diffusione dell’evento a tutto il potenziale pubblico della marca, che non deve aspettare le riviste o la ritrasmissione in spezzoni per conoscere la nuova collezione pero, dall’altro facilita il lavoro di “scopiazzatura” delle grandi e piccole marche low cost.

Nel mondo 2.0 molto più facile ed immediato analizzare il riscontro positivo o negativo di fronte ad una nuova collezione tramite la condivisione nei social network, l’indice di gradimento dimostrato dal proprio pubblico e i commenti personali lasciati dai vari utenti come nel facebook o in un blog.

Altro grande impatto della tecnologia sulla moda sono i siti e-commerce e tutto il fenomeno dello shopping online negli official store online delle varie marche o nelle varie e infinite pagine web multimarca al quale negli ultimi anni si sono aggiunte anche le firme più prestigiose e le grandi catene low cost, lo stesso Google ha lanciato Boutiques una fashion web sullo stile di Polyvore . Lo shopping online non si limita ad installarsi nei pc perchè sono a loro volta le case di moda ad adattarsi alla tecnologia e di fronte al fenomeno dei telefonini android e iphone le stesse adesso creano applicazioni per giocare, curiosare ed acquistare i propri prodotti anche attraverso del cellulare, come ad esempio ha fatto il gruppo Inditex con Zara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>