Chi è il vero protagonista delle sfilate?

di Redazione Commenta

In settimane così piene di eventi, con gli occhi puntati da una passarella all’altra tra la setttimana della moda di New York, Londra e Milano viene da chiedersi ma chi è il vero protagonista dell’evento? Gli stilisti, i grandi nomi della moda, sono senza dubbio al centro del mirino, tutti vogliamo vedere le nuove tendenze per la prossima stagione estiva, apprezzare e magari anche criticare le nuove proposte.

Ma tra tante firme acclamate sembra che la cosa che riesca sempre e comunque a fare più notizia è la lista degli assistenti. I look di Pippa Middleton, la sorella di Kate diventata oramai anche lei un celebs, alla London Fashion Week riescono a fare notizia più di una proposta artistica in passerella. Addirittura è stata definita una fashion icon, ma stiamo scherzando?

E se Kate Middleton si è sposata un principe, la sorella finora sconosciuta ora è invitate a tutte le sfilate e, ovviamente, è un onore averla tra le prime file. Non è importante chi sta sfilando ma chi è nelle prime file ad assistere alle sfilate, ma allora stiamo parlando di moda o di gossip? Nella VFNO di Roma era il VIP di turno ad attirare la gente in negozio o nell’altro e non di certo la merce in esposizione o la musica a tutto volume. Chi aveva scelto o si era potuto permettere la celebs più quotata aveva vinto: più foto, più gente e ovviamente più notizia.

I look delle partecipanti, famose e non,sono tutti o quasi studiati per richiamare disperatamente l’attenzione e per accaparrarsi qualche foto da altrettanti sconosciuti. Ma allora chi è il vero protagonista? Sono gli stilisti con le loro sfilate ad essere il fulcro delle settimane della moda o chi vi partecipa con i loro look stravaganti? Chi riuscirà ad accaparrarsi più scatti fotografici: la modella in passerella o la celebs della prima fila?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>