Funny shoes: le infradito più costose al mondo e il tacco da danza di Louboutin

di Redazione Commenta

Spread the love

E’ proprio il caso di dirlo: volevano stupirci con effetti speciali e…ci sono pienamente riusciti. Gli stilisti e i designer sembrano non aver freno in termini di creatività ed eccentricità e la conseguenza immediata è il recepimento dei trend, anche di quelli più bizzarri, da parte delle marche medium e low cost. Risultato: il very funny iniziale si trasforma in originalità da indossare sulle strade e in ufficio, senza pericolo di cadere nel ridicolo o nell’eccesso.

Il meccanismo si ripeterà anche per le infradito più costose del mondo di Chipkos by David Palmer e per le scarpe da ballo con tacco impossibile di Christian Louboutin? A voi l’ardua sentenza.

Per fortuna buona fetta del costo delle flip flop Chipkos disegnate dall’artista di Los Angeles David Palmer andranno in beneficenza: il prezzo di listino è 18 mila dollari e Chipkos (che vende infradito per un costo medio di 40 dollari) intende, con il ricavato, proteggere circa 9.2903 metri quadri di foresta.

Allegre, spiritose e coloratissime: le flip flop da migliaia di euro hanno una tomaia blue elettrico con disegni astratti nei toni del bianco, testa di moro, rosso, turchese e arancione; le due strisce che si intrecciano sul dorso del piede sono giallo fluo. All’apparenza banalissime calzature da spiaggia, in realtà contengono sei grammi di oro eco-friendly.

Avranno anche un costo pari alla RAL annua di un impiegato part-time, ma secondo noi le flip flop rimangono comunque delle ciabatte poco femminili e per nulla glamour, che mai più vorremmo vedere indossate in città come da qualche anno succede puntualmente.

Sono invece pura gioia per gli occhi le scarpette da ballo ideate dal geniale Christian Louboutin: su un fondo dalla tonalità nuda sono incastonati puri cristalli; la punta delle scarpe è esattamente quella stondata e tipica delle ballet shoes, ma il tacco è vertiginoso e impossibile, di circa 20 centimetri. La suola è rossa, ma non c’era neppure bisogno di puntualizzarlo.

Louboutin ha dichiarato:

Dopotutto…Le classiche scarpette da ballo non rappresentano il tacco estremo? Il tacco che le ballerine riproducono danzando le rende le donne più vicine al cielo, le più vicine al paradiso!

Vero e proprio oggetto d’arte contemporanea, le scarpette verranno messe all’asta per il National London Ballet, insieme ad altre creazioni ispirate al mondo del balletto nate dall’estro di Giles Deacon, Erdem, Moschino e Julien Macdonald.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>