Miriam Ponsa, la collezione a/i 2011/12

di Dafne Patruno Commenta

 Con una collezione intitolata Les Bugaderes Miriam Ponsa presenta la sua proposta per l’autunno/inverno 2011/12 al 080 di Barcellona. Ispirata alle donne che lavavano i vestiti nel fiume nei lavatoi collettivi che si utilizzavano all’inizio del XX secolo. Tessuti colorati con gocce di acqua e di latex che ottengono un effetto bagnato, lane lavate e cotone rigido effetto usato. Una pallete di colori nella quale predomina l’azzurro, il verde, il grigio e il nero.

Volumi esagerati, cappotti e giacche oversize e look a strati. L’atmosfera della sfilata riproduceva luoghi antichi, spazi tristi nei quali trascorrevano le giornate le donne lavoratrici di un tempo.

Una collezione totalmente fuori dai trend della futura stagione invernale nella quale l’unica ispirazione è l’istinto della disegnatrice. Miriam Ponsa lavora con i materiali utilizzando varie tecniche alcune delle quali totalmente a mano come nei vecchi tempi. Miriam proviene da una famiglia con un’antica tradizione della lavorazione dei tessuti che risale al XIX secolo.

Il processo artigianale di lavorazione tramandato nella sua famiglia di generazione in generazione è ora l’arma vincente delle creazioni della disegnatrice catalana. Parte delle sue creazioni hanno una lavorazione artigianale con tecniche oramai dimenticate che conferiscono alle sue collezione un enorme valore aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>