080 Il Festival di Moda indipendente di Barcellona

di Dafne Patruno Commenta

Inizia oggi il 080, il festival di Moda Indipendente della cittá di Barcellona, un’iniziativa che attraverso tre giorni di sfilate ed eventi relazionati con la moda si propone di promuovere i giovani disegnatori indipendenti. Il 080 è già arrivato alla sua settima edizione e per molti, attraverso il premio economico consegnato nei vari anni e la visibilità dell’evento, è stato un vero e proprio trampolino di lancio.

Per l’edizione dell’inverno 2011 un’intenso calendario di sfilate tra la quali il vincitore del premio della scorsa edizione Manuel Bolaño e altri giovani talenti come Krizia Robusella, Miriam Ponsa, Cardona Bonache e Juan Antonio Avalos. Accanto alle sfilate una serie di attivitá parallele si susseguono durante le tre giornate. Uno showroom con più di 50 firme che consentirà di dare visibilità non solo ai 18 talenti selezionati per far sfilare le proprie collezioni e due interessanti esposizioni per intrattenere i visitanti tra una sfilata e l’altra.

Le copertine delle riviste alernative di moda e tendenza catalane e le foto dei 18 stilisti della settima edizione realizzate da Cristiano di Stefano. Ogni giorno una tavola rotonda con esperti al microfono affrontando tematiche dal fenomeno moda in catalogna ai dei segreti dei social network e la moda. I guirati incaricati di eleggere i vincitori della settima edizione dello 080 sono Jean Paul Cauvin, ex manager della modella Letizia Casta, ed altri nomi importanti nel panorama internazionale della moda: Maria Luisa, Jina Khayyer, Jean-Pierre Mocho, Benoit Meleard e Ramón Fano Cuervas.

Il 080, come il Brandery, accando al suo obiettivo principale, riunisce una serie di attivitá che consentono ai partecipanti del salone di avvicinarsi alla cultura della moda nella contesto della città di Barcellona, una realtá poco conosciuta nel panorama europeo che ha bisogno di darsi da fare se vuole essere considerata. Noi di Modalizer partecipermo al festival proprio con l’obiettivo di valutare e premiare con il nostro interesse i disegnatori che realmente lo meritano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>