New York Fashion Week 2011: Donna Karan Collection

di Federica Perrozziello Commenta

Gli abiti presentati da Donna Karan, sulle passerelle newyorkesi, ci lasciano entrare in un mondo lussuoso, atemporale, dove le donne sembrano tante dive del cinema degli anni cinquanta, arricchite da perle e da colli di pelliccia suadenti e raffinatissime. La collezione presentata si chiama “Pearls of Wisdom – Perle di saggezza”. Sembra di vedere Grace Kelly, arrivare da lontano,  agile, signorile, come se molti di questi abiti fossero disegnati per lei, per il suo stile raffinato e delizioso, con la sua grazia e la sua classe intrinseca nella sua persona.

Molti degli abiti disegnati dalla griffe di moda, sembrano quasi un omaggio ai film di Hitchcock, come la Finestra sul Cortile per una donna che assomiglia ad un’eroina glamour del grande schermo, grazie ad abiti a vita stretta, fasce di pelliccia e gonne al disotto del ginocchio. Silhouette rigorose, che riprendono in pieno lo stile anni Cinquanta che emerge, nelle forme delle giacche con cintura e nelle gonne dritte e lunghe. Chiffon, taffetà, e seta insieme ai colli di pelliccia sono i materiali utilizzati in ogni mix, sia per gonne, giacche che camice.

Le nuance scelte per l’occasione, sono tutti colori pastello pallidi che oscillano dal grigio all’avorio, sino a un chiarissimo verde arricchite da un effetto perlato, che Donna Karan chiama Pietra di Luna, che rende ogni creazione carica di glamour e di eleganza a seconda dell’occasione in cui ci si trova. Gli accessori, incluso collant ed i tacchi ,sono legati strettamente ai colori degli abiti, in modo da creare un unicum con i tessuti e le forme dei vari pezzi della collezione. Per una donna che ama vivere in un sogno, come sotto i riflettori di Hollywood, per un’eleganza discreta e raffinata davvero unica ed originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>