Parigi Fashion Week: Valentino a/i 2013-14

di Redazione Commenta

Era tra le sfilate più attese di questa Parigi Fashion Week e Valentino non ha deluso le aspettative presentando una collezione ricca di spunti creativi, elegante e sofisticata, senza fronzoli e inutili virtuosismi stilistici. Una collezione a/i 2013-14 assolutamente essenziale, dalle linee pulite e rigorose, che si rivolge a un target giovane di clienti, nel tentativo di conquistare, dopo quello delle madri, anche il cuore delle figlie e dimostrare che vestire Valentino non è solo di classe, ma anche di tendenza.

Tutti i look proposti in collezione possiedono una grazia innata e una grande indossabilità. Sono outfit pensati per una donna che ama i dettagli, ma lascia che restino, per l’appunto, dei semplici dettagli, preziosi quanto basta per essere notati, perchè, in fondo, è sempre lei a indossare l’abito e mai viceversa. Ecco allora apparire in passerella minidress total black e blue elettrico, da collegiali ed educande, in tinta unita, con colletto e polsini di pizzo bianco a contrasto, abbinati a serie Mary Jane in vernice con minighette retrò. Nella versione in pelle sono proposti in blue di prussia e rosso amaranto e il pizzo bianco si estende su tutto il corpetto, mentre anche gli accessori si fanno importanti, con sontuose shopping bag in coccodrillo con dettagli dorati assolutamente deluxe.

Notevoli i capispalla, pensati per tutte le occasioni. Perfetti all day long i lunghi cappotti in shearling e in cavallino rasato, dagli ampi revers asimmetrici, come i coats in pelle da abbinare a luminose camicie bianche e longuette, sempre in lucida pelle, mentre la sera trionfano romantiche cappe da indossare su abitini tempestati di luminosi ricami. I pizzi più preziosi si combinano con velluti, anche stampati fantasia, per look virginali e rigorosi che evocano un’idea di femminilità altera e distante. La nuova donna di Valentino è sofisticata e upper class e ama il bicolore di abiti con corpetti chiari collegati tramite una sottile striscia di organza trasparente con la sottostante parte scura di abiti dalla linea svasata.

Mood assolutamente royal per moderne Anna Bolena con abiti di velluto rosso con pelliccia bianca e nera a mo’ di zibellino, com’era usanza un tempo a corte. I Tudor in passerella lasciano via via il passo ad eteree figure dalla silhouette fluttuante e con stampe leziose e retrò, bianche e azzurre, che ricordano quelle delle eleganti porcellane inglesi dell’Ottocento. La sera è un trionfo del più classico stile Valentino con i due designer della maison, Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, che pescano a pieni mani nell’archivio storico della griffe regalandoci, tra pizzi, trasparenze e austeri abiti a trapezio, autentici capolavori couture che certo presto rivedremo sui red carpet più prestigiosi del mondo.

Photo Credit | sito web e facebook Valentino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>