Roberto Cavalli: collezione occhiali a/i 2011 2012

di Redazione Commenta

Dopo aver dato uno sguardo alla collezione eyewear della linea Just Cavalli oggi è la volta della prima linea Roberto Cavalli autunno inverno 2011 2012. Sono 16 e tutti dedicati alla donna i nuovi occhiali da vista in cui si ritrova l’alta artigianalità della gioielleria fiorentina, unita ad un design sofisticato e prezioso, elementi che contraddistinguono le creazioni della Maison.

Ne è una chiara espressione il modello RC620, in metallo, la cui asta presenta una lavorazione a treccia che conferisce un aspetto di elevato pregio all’occhiale. Le tonalità stesse in cui si declina la montatura – oro rosé, oro endura e platino – sono un richiamo al mondo della gioielleria.

Si ispira a questo mondo anche il modello RC631, in cui l’abile manualità orafa ha saputo incastonare una perla all’interno di una cornice di strass posta ai lati del frontale. Le particolari aperture presenti lungo le aste conferiscono leggerezza alla montatura, mentre l’effetto animal print, realizzato per alcune varianti colore, è un ulteriore richiamo al brand.

Una lavorazione “dentellinata” proveniente dal mondo degli occhiali da sole Roberto Cavalli caratterizza i modelli RC622 in metallo, e RC623 in iniettato. Montature eleganti, in cui si ritrova il nuovo monogramma a raggiera RC posto sulle aste. Ha un’anima più glamour il modello RC630, dal frontale ampio, realizzato in acetato pantografato nei toni del nero, avana e avorio. Gli inserti in pelle che decorano le aste conferiscono all’occhiale un carattere deciso, rappresentando allo stesso tempo uno dei must del brand.

Sempre in acetato pantografato, il modello RC618 è il protagonista della campagna Eyewear di Roberto Cavalli. Peculiarità, l’asta tubolare che ne ammorbidisce gli spessori arrotondando anche la sagoma dell’ampio frontale. Dettaglio prezioso infine, una serie di piccoli strass posti all’inizio delle aste. Propone una forma simile il modello RC627. Essenziale, è personalizzato dal logo RC ai lati del frontale e dal design delle aste che nella parte finale ricorda la coda di un serpente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>