Taylor Momsen da bambina angelica a cantante dark, la colpa è dei genitori

di Redazione Commenta

Taylor Momsen, la Jenny Humphrey di Gossip Girl, ha dichiarato in un’intervista che la causa principale della sua condotta problematica e delle sue scandalose apparizioni in pubblico deriva dai suoi genitori che l’hanno obbligata a lavorare fin da piccola. La piccola J già all’eta di due anni era sui set, i genitori l’avevano iscritta all’agenzia di modelli Ford e da allora non ha mai smesso di lavorare. Taylor ha dichiarato alla stampa: “Nessuno all’etá di due anni vuole lavorare però io non sono stata libera di scegliere.” Da quando ha inziato a lavorare non ha mai avuto niente di stabile, tutto era un continuo susseguirsi di cambiamenti e la prioritá è sempre stata la carriera professionale.

Taylor giustifica in questo modo il suo look ribelle ed il suo aspetto dark e depressivo, è colpa della sua infanzia infelice. Le dichiarazioni hanno fatto scovare alla stampa suoi vecchi lavori tra cui è uscito uno spot pubblicitario nel quale la piccola Tayolor è una dolcissima bambina dagli occhi azzurri che pubblicizza cibo surgelato. Attualmente Momsen è una delle interpreti principali della serie Gossip Girl e cantante del gruppo The Pretty Reckless per il quale attualmente sta promuovendo il nuovo singolo Just Tonight. Entrambi personaggi controversi e dallo stile forzatamente oscuro. L’interpretazione di Jenny Humphrey l’ha fatta diventare un icono di stile, il suo personaggio ha un identità rock molto sexy a volte un pò dark: camicioni a quadri, giacca di pelle, stivali da motociclista, minigonne e molto trucco nero.

Le sue dichiarazioni sono state fonte di critiche per molti che hanno giudicato inopportuno colpevolizzare i geniti quando in realtà avrebbe potuto iniziare a sforzarsi di migliorare i suo comportamento. Non apprezzare il proprio successo screditandolo pubblicamente mostrando un forzato disinteresse verso ciò e coloro che la rendono famosa è stato un duro colpo per i suoi fans.

Anche se, dall’altra parte, molti sono quelli che l’associano a Lady Gaga sostenendo che Taylor Momsen con il suo comportamento stia cercando di imitare l’ambiguo personaggio dall’indiscutibile successo mondiale. Difatti proprio come Lady Gaga per il Rollin Stone di giugno vediamo Taylor Momsen posare per la copertina di Revolver vestita solo da biancheria intima, autoreggenti un arma da fuoco e ovviamente gli occhi truccatissimi di nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>