A Torino uno spazio temporaneo per la moda emergente

di Redazione Commenta

Marilin Monroe affermava che l’imperfezione è bellezza, la pazzia è genialità, ed è meglio essere assolutamente ridicoli che assolutamente noiosi.  Nell’imperfezione c’è infatti una magia e un fascino unici e irripetibili. Come nelle persone così negli oggetti o nei vestiti, il dettaglio imperfetto, ridicolo, asimmettrico, disordinato è ciò che dà colore e personalità a tutto il resto. Questa è la filosofia alla base dell’allestimento del temporary shop, Irresistible Attraction To Imperfection, al Cortile del Maglio a Torino. Per la prima volta, per tutto il mese di dicembre sotto la Mole sarà possibile acquistare e ammirare abiti e accessori fatti a mano e che non sono presenti in nessun punto vendita torinese.

Abiti fatti a mano, accessori, una galleria per il design pensato e cucito in Italia da giovani stilisti emergenti. Un’esperienza temporanea che parte dal Cortile del Maglio – dove si crea, si tocca, si compra – e si estende al web – dove si condivide, ci si incontra, si scambiano idee. Due collezioni, una fisica e l’altra virtuale, per un’unica filosofia: il temporaneo, l’imperfetto e il precario.

I protagonisti sono stilisti emergenti provenienti da tutta Italia, ma potete esserlo anche voi nello spazio web dedicato all’evento e al concetto di imperfetto. Nel blog, alimentato dai post degli utenti vengono raccolti momenti imperfetti ma belli: frasi, foto e video. Tutti sono invitati a interagire con il temporary shop, prima della sua apertura, e poi dal negozio stesso, dal 1 al 24 dicembre.

Una provocazione ad un sistema che esige solo perfezione quello di Irresistible Attraction to Imperfection. Una moda creata per chi ama stupirsi, sperimentare, scoprire e reinventarsi anche quando tutto è precario ed instabile. Nonostante tutto c’è sempre spazio per la poesia e la bellezza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>