Moda ecosostenibile con Eastpack e Haikure

di Lorena Scopelliti Commenta

I brand di moda non smettono di interessarsi all’ambiente, con proposte che puntano tutto sul risparmio energetico, il basso impatto ambientale e l’ecosostenibilità. Dopo gli scandali dei dipendenti sfruttati, i jeans killer, le pellicce sempre più rare ottenute a scapito della vita di creature in via d’estinzione, il mood sta cambiando. La direzione da seguire è diventata ecofriendly, l’obiettivo è coniugare glamour a ethic.

Non smetteremo di parlarne perché crediamo, profondamente, che sia la strada giusta da seguire, da diffondere e promuovere: tra i vari marchi che hanno scelto l’ecosostenibilità ci sono Eastpack e Haikure, che hanno deciso di promuovere la strada dell’ecosostenibilità nelle loro collezioni.

Quello che potete vedere in galleria sembra un comune e normale zainetto Eastpack, caratterizzato dalla consueta versatilità e roobustezza: in realtà è molto di più. Per ottenerlo sono state utilizzate ottanta bottiglie di plastica provenienti dal materiale di riciclo e realizzarlo non ha comportato spese per l’ambiente.

I colori proposti per questa linea green p/e 2012 sono all’insegna della neutralità e delicatezza assoluti: tortora, cipria, ecrù e verde acqua. Un modo allegro e pratico per essere comodi e non far del male all’ambiente.

Un discorso a parte merita Haikure, brand italiano che ha deciso di puntare a una filiera produttiva interamente green. Perfino le confezioni in cui sono venduti i capi rispettano l’ambiente: realizzate in polipropilene, sono riciclate e riutilizzabili.

Il marchio si avvale anche di una certificazione che garantisce l’impegno nei confronti dell’ambiente: Made-by è un ente europeo no-profit che certifica le aziende che lavorano nel rispetto delle persone e della natura e la trasparenza è visibile al consumatore grazie alla Scorecard, l’etichetta del pulsante blu e il sistema di Track & Trace del marchio.

I materiali che utilizza Haikure, inoltre, sono speciali perché non aggressivi, non trattano male la natura, ma la rispettano: filati organici e naturali sono gli unici presenti. E rispettano anche la nostra salute e quella di coloro che con questi materiali vengono quotidianamente a contatto per lavoro.

Tutto, a partire dalla filatura per finire con la tessitura e il lavaggio, avviene sotto la stretta supervisione di enti certificatori e professionisti. La mission ecofriendly, in Haikuyre, è coerente fino alla fine e comprende anche il pieno rispetto dei diritti dei lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>