Balmain e Michael Jackson: un amore di tuxedo

di Sandra Rondini Commenta

balmain michael jackson

Michael Jackson amava così tanto il tuxedo da averlo trasformato negli ultimi tempi in una vera icona fashion, soprattutto nella sua versione femminile. Molti lo criticavano per questa sua scelta, senza capire che in realtà Michael aveva perfettamente ragione. Il tuxedo, infatti, è uno di quei capi che il geniale Yves Saint Laurent ha rubato al guardaroba maschile, con grande scandalo ai tempi, per creare quella sua idea di androginia iper raffinata che è sempre stata considerata la vera cifra stilistica della sua maison di moda.


La star del pop Michael Jackson, in particolare, adorava i tuxedo della griffe  Balmain, tanto sartoriali quanto pieni di decorazioni, strass, catenelle, swarovski…Un vero tripudio di glam e luccichii perfetti per una superstar come l’indimenticabile Jacko.

Una giacca speciale che la maison francese , infatti, dopo il successo e la pubblicità planetaria regalatogli indirettamente da Michael Jackson, continua a riproporre come suo assoluto cult e che va letteralmente a ruba grazie alla sua versatilità e alla sua indiscutibile bellezza. Oggi che non è più solo una giacca da smoking, il tuxedo non solo è diventato per sempre unisex, ma grazie ai tanti materiali in cui è realizzato, dal raso alla seta fino al cuoio è semplicemente perfetto per tutte le occasioni.

Christophe Decarnin, designer della maison Balmain, non ha rinunciato per la prossima estate a proporre tuxedo assolutamente spumeggianti e glam, ma anche trapunti da borchie e spille dal gusto post punk per un allure hard rock che piacerà alle più grintose tra voi.

Ma come indossare un tuxedo? Balmain ha pensato a leggings in pelle stretch o effetto laminato, ai classici jeans corti alla caviglia e a microshorts davvero sexy e provocanti. Astenersi timide! A meno di non abbinare il tuxedo a un minidress nero, un classico di ogni look easy-chic, o a pants ton sur ton dall’aria basic.

Tacchi assolutamente altissimi, sia per slanciare la silhouette sia per quell’aria un pò fetish che da sempre, dai tempi di Yves Saint Laurent, accompagna questa giacca da superstar che fa subito diva.