Barba, tutti i trend della stagione

di Fabiana Commenta

Come si porta la barba quest’anno? Le proposte arrivano da Stefano Terzuolo, fondatore e proprietario di Gum Milano, il salone della nuova estetica maschile, Braun ambassador che via Ansa ha proposto una serie di tendenze per l’anno 2018. 

gum barba

Baffi, barba lumberjack o dei tre giorni sono le i trend della stagione che vengono rivisitati in modo creativo per trasformare la barba in un irrinunciabile dettaglio beiate lontano ormai dalle esagerazioni dello stile hipster ormai usurato. 

Barba lumberjack

È molto versatile e si adatta co facilità a tutte le forme del viso: è importante creare la giusta sagoma seguendo seguendo la propria crescita e il proprio tipo di barba. 

La lasciata crescere per 3 settimane per poi ripetere il procedimento. La barba va fatta crescere un mese tenendo cura di sfumare le basette, le guance, i baffi e il collo con la  testina da 9mm fino ad arrivare a 11mm in prossimità del mento. Stessa testina per ripulire i baffi per avere un effetto omogeneo. 

Barba dei tre giorni: è la scelta ideale per chi vuole sentirsi in ordine, ma puntando su un look apparentemente casual e molto maschile. 

Si deve seguire la crescita della barba e regolarla non appena comincia a essere più lunga di 5 mm. Vanno pulite bene le guance e poi modellate con il pettine fisso il baffo e la sagoma della barba. Stesso discorso anche per le basette che devono essere tenute in ordine e mai diventare troppo lunghe. 

Baffi: sono semplici da realizzare, si adattano ogni volto e non passano mai di moda. È bene lasciar crescere la barba almeno un mese, poi pulire con cura guance e mento, effettuare la regolazione dei baffi con la testina da 9 a 11 mm e pulire i bordi, ma senza eccedere per mantenere un look naturale. Perfetta una cera anticrespo per tenerli in ordine. 

 

photo credits | instagram

Rispondi