Copenhagen Fashion Summit 2012, la moda abbraccia il pianeta

di Redazione Commenta

 

La moda abbraccia il pianeta il 3 maggio al Copenhagen Fashion Summit 2012. Quindici designer nordici e i loro capi, realizzati con tessuti di ricerca, innovativi, “responsabili” made in Italy provenienti dall’eco-library di C.L.A.S.S. Una mostra di abiti e di couture realizzata da designer internazionali grazie alla collaborazione del Green Carpet Challenge di Livia Firth, moglie di Colin e all’eco-library di C.L.A.S.S. Questi sono solo alcune delle sorprese che riserva questo evento dove il design e tecnologia sono all’insegna del glamour sostenibile.

L’evento è stato organizzato da NICE, istituzione in cui confluiscono le cinque camere nazionali della moda di Norvegia, Svezia, Danimarca, Islanda e Finlandia, con la collaborazione di C.L.A.S.S., la piattaforma internazionale nata nel 2007 per promuovere prodotti e processi eco compatibili nel tessile abbigliamento.  Lo scopo di questo appuntamento importante è di dimostrare che si può produrre moda in modo etico, rispettando l’ambiente. C.L.A.S.S. (Creative Lifestyle and Sustainable Synergy) ha infatti fornito a quindici designer famosi, alcuni tessuti e materiali provenienti da aziende italiane, prodotti senza danneggiare l’ambiente, per dare vita a creazioni di moda glamour ed etiche allo stesso tempo.

La collaborazione tra NICE e C.L.A.S.S. è iniziata nel 2009, con lo stesso obiettivo: comunicare al consumatore finale che “bello e sostenibile” è un fine che si può e si deve raggiungere, attraverso un preciso piano decennale ed una accurata “code of conduct”. Copenaghen è il secondo grande summit mondiale sulla sostenibilità nel tessile e nella moda.

Un’altra partnership importante è quella siglata lo scorso marzo tra Green Carpet Challenge, progetto creato da Livia Firth insieme alla giornalista britannica Lucy Siegle al fine di dimostrare che capi ethically fashionable possono esistere e C.L.A.S.S., che mette a disposizione i materiali e i tessuti, atti a questo tipo di obiettivo. Durante il Summit di Copenhagen del 3 maggio ci sarà un’area dedicata a questo accordo importante dove verranno esposti outfits couture realizzati da stilisti importanti a livello internazionale con i tessuti provenienti dalla eco-library di C.L.A.S.S. Lo stesso abito indossato da Livia Firth ai recenti Golden Globe (Giorgio Armani), quello mostrato alla cerimonia degli Oscar (Valentino) e i tuxedo creati per Colin Firth (Giorgio Armani e Paul Smith) sono stati realizzati seguendo questo principio di moda ed etica insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>