Ermanno Scervino: licenza con Mantero Seta

di Giulia Ferri Commenta


La Maison Ermanno Scervino e Mantero Seta – uno dei più prestigiosi produttori mondiali di tessuti e accessori in seta – hanno firmato un accordo di licenza che impegnerà l’azienda lariana nella produzione e nella distribuzione della nuova collezione foulard e sciarpe donna Ermanno Scervino Scarves.

Toni Scervino, amministratore unico del gruppo fiorentino ha dichiarato:

Con questo accordo vogliamo espandere ulteriormente l’offerta Ermanno Scervino nei mercati internazionali del lusso, rafforzando la nostra presenza anche nei migliori punti vendita specializzati del mondo.

La prima collezione Ermanno Scervino Scarves vedrà la luce nella stagione autunno – inverno 2012. Le creazioni saranno orientate a fondere in maniera armonica la riconosciuta creatività in materia di ricami e pizzi di Ermanno Scervino con la forte competenza di Mantero Seta nella stampa e garantiranno totale coerenza con l’identità stilistica della maison fiorentina.

La firma di questo accordo è ulteriore conferma della strategia di Mantero Seta che vuole focalizzarsi in maniera crescente sull’accessorio femminile. Franco Mantero, amministratore delegato di Mantero Seta ha dichiarato:

La nostra azienda, il cui punto di forza è il know-how nel tessuto e nell’accessorio soft costruito in oltre cento anni di impegno, è fiera di avviare una collaborazione con una delle maison più creative e di tendenza della moda italiana. La complementarietà tra le due aziende sarà la base del successo di questo progetto. La partnership con Scervino è in linea con la strategia che ci vede al fianco di molti dei nomi di grande prestigio del mondo della moda con l’obiettivo di rinforzare la nostra leadership nell’accessorio femminile.

Ermanno Scervino si conferma un brand indirizzato felicemente sul total look grazie a una serie di proposte che spaziano dalla linea uomo, alla donna e al bambino, lingerie, scarpe, borse, cinture, guanti, bijoux e cappelli.

La nuova linea foulard e sciarpe darà ancora più appeal all’immagine di donna che non è schiava dei propri canoni, o come ha dichiarato lo stesso stilista:

Le donne non devono essere vittime dei loro abiti

Rispondi