Neologismi da fashion blogger. Nel dizionario della moda 2011, Vous parlez français?

di Paola Perfetti Commenta

 Il gennaio 2011 si prospetta davvero ricco: dopo l’inizio con il botto all’insegna dei saldi, da domani la Fortezza da Basso inaugurerà la mitica 79°edizione di Pitti Immmagine Uomo, a Firenze. Ma  questo non sarà che il primo di una serie di appuntamenti all’insegna del fashion e delle nuove collezioni! Indirizzi alla mano e scarpe fashion-comode già pronte,i fashion victim più attenti si stanno preparando ai  blocchi di partenza per la prossima stagione delle sfilate.

Insomma, c’è quasi tutto, manca solo una ripassatina al dizionario della moda: per chi non lo sapesse, infatti, i fashion bogger più di tendenza hanno ideato una serie di neologismi pazzeschi, tratti per lo più dal francese  e che rendono l’idea di quanto sarà ricco quest’anno fra trend e tendenze. Sono molti i termini che, coniati dagli autori di punta del fashion internazionale, hanno saputo imporsi come espressioni “modalizer“: e noi non potevamo che farli nostri e riproporveli! Bons plans!

L’inizio del 2011 sembra essere cominciato in modo molto più “chic” di quello che ci saremmo aspettati, se non altro per l’intrigante terminologia francese che ha già iniziato a strisciare nel vocabolario dei nostri amici fashion blogger giramondo e sempre alla ricerca di nuove tendenze, da carpire fra i segreti della moda altrui o da inventare ex novo.

E’ il caso di alcuni autori che hanno re-inventato il dizionario della moda, creando espressioni francesizzanti “tres chic”!. Eccole!

A.N.D. (acido desossiribonucleico) – altrimenti detto D.N.A.

Nel caso sentiste questa frase: “Glamour e raffinatezza sono l’assoluto A.N.D. di casa Dior” significherebbe che queste due caratteristiche sono nel DNA della maison francese. Secondo il blog Dailyfrontrow , dirlo ripetutamente e davanti alle persone giuste potrebbe catapultarvi nelle prime file della prossima settimana della moda a Parigi. Mica male!

Blogueuse – una blogger in gonnella

Care colleghe blogger professioniste, cacciate fuori subito i vostri biglietti da visita e correggete la dicitura: nel 2011 dire “bloguese” è tanto più chic, o almeno, questo è quello che si legge sull’invito di Chanel Beauté quando ci chiedono di partecipare ad uno dei loro viaggi di bellezza, in Francia.

Bons plans – Good deals, si prospettano dei buoni programmi

Quest’anno potreste sentirivi dire: “Cara, hai qualche bons plans per il mio prossimo viaggio nei negozi vintage di Londra?“

Égérie – Musa oppure portavoce, nel linguaggio moderno

Addio testimonial e muse ispiratrici, adesso si chiamano Égérie perciò, se dovessimo andare al recupero del nostro post sulla campagna Yves Saint Laurent PE 2011 dovremmo parlare della modella Arizona Muse come la nuova “égérie” della maison. Infine …

O.P.N.I. (Objets poétique non identifiés) – o meglio: oggetti poetici non identificati

Suggerimento: niente che riteniamo poco creativo può essere un OPNI. Almeno, non finchè non si capisce esattamente “che cos’é”. Chiudiamo allora questa rassegna con l’ultimo, sconcertante, termine di moda che si preannuncia potenzialmente molto utile per attribuire un termine a situazioni inedite e ancora non chiare della moda – ed i più contemporanei designer ce ne offrono molte! Insomma, capi del 2011 che ci lasciano senza parole? Mai più!

fonte | Dailyfrontrow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>