Sigourney Weaver indossa al contrario un abito di Lanvin

Spread the love

Gli Screen Actors Guild Awards (SAG Awards) sono premi che vengono consegnati ogni anno dallo Screen Actors Guild come riconoscimento per le migliori interpretazioni degli attori che costituiscono l’associazione. Il prestigio del premio è considerato secondo solo agli Academy Awards e ai Golden Globe ed è pari ai BAFTA e agli Emmy Awards. Sul red carpet di Los Angeles dell’edizione 2013 una delle più fotografate per la sua eleganza è stata l’attrice Sigourney Weaver. Peccato, però, che il suo bellissimo abito nero di Lanvin fosse al contrario.

A un occhio superficiale questo dettaglio potrebbe anche sfuggire, ma le vere fashioniste hanno subito notato che c’era qualcosa che non andava e subito sui social è partito il gossip. Il vestito in seta nera, arricchito da volants sul corpetto e tagliato sbieco sulla gonna con ampio spacco laterale, è stato indossato al contrario dall’attrice americana perché la scollatura che mostrava sulle spalle era stata pensata da Alber Elbaz, direttore creativo di Lanvin, per essere indossata sul davanti, per mettere in evidenza il décolleté.

Sbaglio involontario della 63enne attrice americana, suo improvviso attacco di pudore o consapevolezza che siamo noi a indossare l’abito e non viceversa e quindi, paradossalmente, se sta bene anche indossato al contrario perché non osare farlo? Dalla maison francese Lanvin finora non è arrivato alcun commento ufficiale al curioso episodio che ha avuto però il merito di rilanciare sotto i riflettori un’attrice come Sigourney Weaver, sempre bravissima, ma , in quanto a popolarità, ultimamente un po’ in ombra rispetto ai fasti degli anni Ottanta e Novanta quando era la protagonista della saga di “Alien”.

Senza dimenticare la grande pubblicità, chissà quanto involontaria, che ha ricevuto sulla stampa di tutto il mondo quest’elegante abito di Lanvin, magistralmente ideato e tagliato se ha davvero, come si è visto sul red carpet dei SAG Awards, la capacità di poter essere indossato comunque lo si voglia. Certo, l’essere quasi una size zero in quanto a seno come Sigourney Weaver aiuta, più difficile che questo “trucchetto” possa riuscire con una donna dalle forme più morbide.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento