Unconventional Wedding District, al Just Cavalli sfila la sposa moderna

di loretta martino Commenta

Unconventional Wedding District
Pochi giorni fa si è conclusa la terza edizione dell’Unconventional Wedding District, l’appuntamento attraverso cui reinterpretare l’universo del wedding in modo alternativo e assolutamente fuori dagli schemi. All’interno della suggestiva location del Just Cavalli Hollywood presso il parco Sempione, ha avuto luogo l’evento più innovativo del Wedding italiano dedicato a chi si sposa e ama celebrare il grande giorno indossando abiti e accessori assolutamente lontani dagli standard tradizionali.

Torta nuziale vanilla BakeryL’evento ideato e organizzato da Sabrina Gambato della società di wedding planning Ti amo Ti sposo si ispira al mondo degli anni ’50 e del burlesque proponendo una serie di performance musicali e una sfilata con creazioni di artisti e stylist innovativi.

In occasione della fiera degli sposi la location si è trasformata in un ambiente da favola dove le prelibatezze di C&C Catering e Vanilla Bakery, i mitici macaros francesi di Laduré, gli inebrianti profumi di Acqua dell’Elba insieme a molti altri sponsor hanno fatto da cornice alla sfilata di emergenti stylist tra cui protagonista indiscusso è stato Matthan Gori, giovane stilista di Istanbul che ha saputo coniugare nei suoi abiti elementi occidentali e orientali, forme minimal ricercate e di grande classe.

Matthan Gori 3Gli abiti da sposa che hanno sfilato hanno mostrato elementi dal gusto rétro, tra i colori dominano il bianco e l’avorio intervallati dall’effetto sparkling dato da elementi preziosi come il glitter o pietre presenti anche sulle fasce indossate dalle modelle; infine mosaici, piume e catene hanno arricchito gli abiti con chiara ispirazione allo stile del Grande Gatsby. La performance dello stilista è terminata poi con la realizzazione in diretta di un abito dallo stile classico arricchito da catene argentate e dorate quasi a formare dei rombi preziosi.

La sfilata prosegue con gli abiti di Heather James considerata la regina delle sfilate wedding di Miami grazie ai toni vibranti e alle fantasie a fiori della sua collezione. Dominano il rosa, il verde e l’azzurro, colori che ricordano il mare e il tramonto della sua terra. Stile caraibico dunque che contrasta con la linea di luxury lingerie del brand Expensive Doll, una collezione dallo stile baby rétro che trova la sua massima espressione nelle forme che si rifanno ai corpetti e alla corsetteria antica, ai rouches e al pizzo nei colori pastello.

Abiti unconventional che non risultano mai volgari in grado di esaltare in ogni dettaglio la femminilità insita nella donna moderna.

Rispondi