Vogue Usa September Issue 2013, numero record con in copertina Jennifer Lawrence

di Sandra Rondini Commenta

Alla faccia della crisi, Vogue Usa si prepara a sfornare per settembre un numero record di ben 665 pagine. Si tratta della famosa “September Issue”, l’edizione di settembre che è stata anche al centro di un famoso documentario incentrato sulla figura del direttore di Vogue Usa, Anna Wintour, e del lavoro di tutto il suo staff, da Grace Caddington ad André Leon Talley per riuscire a creare il numero più importante dell’anno dal punto di vista pubblicitario perchè dà il polso del mercato.

Riuscire ad attrarre un’ampia fascia di inserzionisti di altissimo livello, disposti a pagare cifre altissime pur di essere presenti nel numero di Vogue Usa più importante dell’anno non è lavoro da poco, come sa bene il comparto marketing e pubblicità del noto fashion magazine del gruppo Condè Nast. La crisi si fa sentire e i grandi brand non acquistano più tante pagine pubblicitarie come un tempo quando marchi come Versace, Gucci, Prada e Valentino, ne acquistavano anche dieci di seguito per mostrare al mondo tutta la loro campagna pubblicitaria e non solo una parte, come avviene sempe più spesso oggi, dato il budget di spesa ridotto.

Essere presente nella “September Issue” di Vogue Usa è fondamentale per ogni brand per mostrare di non star soffrendo la crisi, almeno all’apparenza. Dare di se un’immagine vincente e in stato di grazia è vitale nel mondo della moda dove la percezione è tutto. Vogue Usa, con il suo numero di settembre, ha il potere quasi di far sentire le griffe “obbligate” a investire in pagine pubblicitarie perchè chi non c’è nel numero di settembre è come se non contasse in termini di mercato e di appetibilità del marchio.

Quanto costi una pagina pubblicitaria nel numero di settembre di Vogue Usa non è dato saperlo, certo è che di questi tempi, sfogliando le pagine del magazine, e non solo nella versione americana, si nota come chiunque sia “ben accetto” purchè paghi, il che significa poca selezione dei brand pubblicizzati e conseguente perdita di valore del magazine stesso.

Il tanto atteso numero di settembre vedrà in copertina l’attrice premio Oscar e testimonial della maison Dior, Jennifer Lawrence, ma, per quanto si siano dati da fare da Condè Nast, il numero del settembre 2007 con in copertina Sienna Miller, che è poi proprio il numero protagonista del famoso film-documentario, con le sue 725 pagine, rimane imbattuto.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>