Belen Rodriguez sfila a sorpresa sulla passerella di John Richmond

di Redazione Commenta

Bella, solare e in forma più che mai, Belen Rodriguez ha illuminato e stupito le passerelle di Milano facendo una folgorante apparizione sulla passerella di John Richmond, suo grande amico e stilista italiano celebre per le sue collezioni sempre in bilico tra trasgressione e modernità. 

La location scelta per la sfilata Richmond è stata quella, sontuosa e mozzafiato, di Palazzo Serbelloni, un edificio di rara bellezza architettonica situato nel quadrilatero della moda e sede di numerosi eventi mondani e fashion: ad assistere alla sfilata p/e 2014 maschile c’era un parterre di nomi noti come Aldo Montano, Bruno Cabrerizo, Francesco Facchinetti, Elio Fiorucci, Maddalena Corvaglia, Georgette Eto’o, Alfonso Signorini, Ana Laura Ribas.

La showgirl Belen Rodriguez è apparsa più in forma che mai, a distanza di pochissimi mesi dalla nascita del suo primogenito Santiago: quest’anno è toccato alla metà rosa della giovanissima coppia, visto che lo scorso gennaio era stato il ballerino e fidanzato della bella brasiliana Stefano De Martino a calarsi nei panni di special guest in passerella. Il rapporto tra i due, chiaccheratissimo sui tabloid, è da entrambi tutelato e protetto, soprattutto dopo la nascita del bambino.

Oltre all’apparizione luminosa e sorridente di Belen, la sfilata John Richmond è stata caratterizzata da un ritmo che è stato definito elettrico tribale: ci sono la modernità e gli spunti hi-tech, dunque, ma anche un’anima forte e ancestrale che muovono l’animo di un uomo che ama giocare sui contrasti e ascolta i dualismi del suo cuore. Un mix incredibile di tessuti e morbidezza si sovrappone alle geometrie dei tessuti; texture e proporzioni dicotomiche si incontrano inaspettate ma confortevoli, mentre le stampe di ispirazione etnica e tribale fanno da sfondo alla sartorialità. Il grigio, nelle sue mille e affascinanti sfumature, viene spezzato da lampi di colore: un’alchimia perfetta per l’uomo di oggi, moderno, pulito e urbano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>