Le bluse ampie e fluide sono di moda, scopri come indossare questo comodo trend

di Lorena Scopelliti Commenta

patrizia pepe

È arrivato il momento della moda comoda: quante di noi, nel corso degli anni, non è riuscita a seguire il trend del momento perché non riusciva proprio a sentirsi a proprio agio con magliette striminzite e super-aderenti? La moda della primavera 2013 propone invece fluidità e morbidezza: viva il comfort!

Attenzione a non considerare una blusa fluida e ampia come un capo facile da portare: è un falso amico, come si dice per definire alcuni termini inglesi. Se siete molto rotondette potrebbe essere un’arma a doppio taglio e farvi otticamente prendere qualche chilo; se siete molto magre e longilinee l’effetto è quello di farvi apparire ancor più spigolose. Tra i dettagli da prendere in considerazione c’è la lunghezza della blusa, che in questo caso concorre più che mai a rendere vincente o out il look.

Le linee asimmetriche stanno benissimo alle magre: più lunghe dietro, più corte frontalmente, magari con piccolo scollo tondo e appena accennato. Perfette per le donne con molte curve, invece, le maglie che sfiorano i fianchi, con scollo a V e manica ampia ma debitamente segnata nella cucitura. I volumi sono già comodi, per cui badate a non acquistare la maglia di una taglia superiore alla vostra. Un blazer a contrasto o nero, con maniche da arrotolare fino al gomito, è semplicemente perfetto per rendere più glamour una blusa ampia.

Il complemento migliore è l’abbinamento con un paio di skinny jeans o pants, che su una donna dalle gambe magre e asciutte stanno benissimo: se avete qualche chilo in più puntate sui pantaloni a sigaretta in cotone e piccola percentuale di elastane e preferite un modello che copra la caviglia ma scopra il piede. Come calzatura va benissimo optare per le ballerine e le slippers, ma se volete slanciare le gambe scegliete una zeppa media che vi farà guadagnare un paio di centimetri.

Rispondi