Cindy Crawford su Tatler con abito d’oro di Roberto Cavalli

di Redazione Commenta

Spread the love

Non passa mai il tempo per la splendida top model Cindy Crawford, icona della bellezza e della moda degli anni Ottanta e Novanta. L’ex moglie di Richard Gere è tornata a splendere guadagnandosi la copertina del numero di “Tatler” di settembre.

In posa con splendidi abiti da cocktail in pizzo nero, minidress con ricami geometrici di paillettes e lunghi abiti a sirena sia total black che completamente bianchi, nel patinato magazine la splendida super model americana, famosa per il suo neo sul labbro superiore, ripercorre la sua vita, dagli inizi difficili agli anni d’oro delle sfilate con Gianni Versace, il suo omicidio e la fine di un’era straordinaria per la couture. Da allora in poi è come se si fosse rotto un incantesimo: le modelle hanno smesso di essere delle dive per tornare ad essere semplici mannequin, letteralmente, ossia manichini senza forme, androgine e anonime.

Quante di loro saranno ricordate tra qualche anno? Potremmo contarle sul palmo di una mano. Cindy Crawford, come Claudia Schiffer, Linda Evangelista, Naomi Campbell, Kate Moss e tante altre erano una sorta di dream team per gli stilisti di tutto il mondo che se le contendevano a suon di migliaia di dollari. Non erano pallide, anoressiche ed emaciate in passerella e, soprattutto, quanto sorridevano!

Erano autentici miti e lo sono tuttora, ma non per nostalgia, ma perché rappresentano un sublime ideale di bellezza e charme da allora ineguagliato. Per questo motivo tante di loro lavorano a quarant’anni ancora ai massimi livelli e sono testimonial per le griffe più prestigiose del mondo. Cindy Crawford in questi ultimi anni si è dedicata alla sua famiglia, ma adesso sembra pronta a ritornare sulla scena più bella che mai.

Qualche fotografia impietosa tempo fa mise in risalto come la Crawford non fosse del tutto estranea a ritocchini e botox, ma guardando le immagini dello shooting su “Tatler”, in cui sulla cover è una sirena sfavillante di oro in abito di Roberto Cavalli, non si può non notare come questi interventi siano stati poco invasivi se questa splendida quarantenne somiglia tantissimo alla favolosa ventenne che ha fatto sognare il mondo intero. E’ sempre lei, con il suo trucco preferito, i capelli lunghi e ondulati. E se si pensa a come Carla Bruni, sua collega degli anni d’oro, è ormai irriconoscibile per tutte i lifting fatti (male), francamente non è poco. Bentornata Cindy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>