Flip Flop Goaliath p/e 2011, le prime infradito della griffe

di Redazione Commenta

L’estate avanza e la voglia di indossare un look adatto pure.

Per quanto decolléte e sandali per Lei / sneakers-casual-chic per Lui rappresentino il non-plus-ultra della tendenza in fatto di calzature – da sempre ed anche in questa primavera estate 2011 -, l’infradito “flip flop” è diventato uno dei capi più ricercati e comodi da sfoggiare sotto il solleone.

Colori vivaci, dettagli divertenti, look esclusivi: sono questi gli elementi delle infradito cult della stagione, e Goliath non è voluto essere da meno.

Il brand che solo ieri ci ha raccontato un modo sportivissimo e tifosissimo per vivere le scarpe da ginnastica attraverso le sneakers dedicate allo Scudetto del Milan A.C. (per le milaniste più accanite, ma non solo), oggi ha voluto deliziarci con una capsule collection riservata alle flip flop. La prima dell’azienda.

E così, per la prima estate 2011, Goliath propone la sua serie di ciabatte da mare “extra” rispetto al mondo delle sneakers tout court.

Si tratta di una serie di ciabatte da mare comode e colorate: le flip flop di Goliath p/e 2011, infatti, sono state pensate come dotate di una suola in gomma morbida capace di offrire una perfetta aderenza al suolo, disponibile nelle taglie dal 39 al 46.

Il prezzo al pubblico di 56 euro non le fa risultare fra i modelli più economici, ad essere sinceri, ma almeno la gamma cromatica è sufficientemente ampia per lanciarsi alla volta di classicissime infradito bianche o nere, modelli grigi un po’ d’altri tempi o fashionissimi verdoni – avete notato quanto sta andando il verde in questo periodo!?!

Pazzesco: insomma, ecco una simpatica novità per il solleone, la battigia e le occasioni più casual da vivere comodamente con le ditina dei piedini al vento! Ok, non saranno come flip flop di Giselle Bundchen o come i sandali by Havaianas, ma noi sono piaciute lo stesso. E a voi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>