Giambattista Valli in haute couture con la collezione Numero 1

di Giulia Ferri Commenta


Giambattista Valli, stilista romano che lavora a Parigi, si prepara a varcare la soglia dell’Olimpo della moda debuttando con la collezione Numero 1 alle sfilate di alta moda che si terranno a luglio.

Un passo che compete solo agli stilisti che si reputano maturi e che si sono “svezzati” dai couturier che hanno insegnato loro. E Gambattista Valli è abbastanza carismatico da scollarsi di dosso due ombre pesantissime che tuttavia hanno rappresentato due grandi maestri come Roberto Capucci e Emanuel Ungaro nella sua carriera professionale. La manualità dell’ago, dei ricami intarsiati, dei drappeggi, sono connotati che Giambattista Valli ha saputo apprendere e fare propri.

La collezione Numero 1 verrà mostrata nella Galleria della Madeleine di Parigi, sede del primo negozio Giambattista Valli a Parigi, recentemente inaugurato.

Abiti senza stagioni e senza tempo le cui collezioni sono numerate in maniera progressiva piuttosto che riferita alla stagione. Le creazioni di Giambattista Valli si confermano i più trend dei red carpet, preferite da volti noti come Penelope Cruz, Sarah Jessica Parker, Charlize Theron, Demi Moore e Fergy.

Lo spessore artistico di Giambattista Valli è forgiato fin dagli esordi alla corte del grande Roberto Capucci, il primo italiano ad essere ammirato dalla moda parigini e poi proseguita con Fendi e infine, in Italia, con Krizia. Nel 1997 la svolta professionale arriva dalla chiamata di Emanuel Ungaro, che lo vuole a Parigi prima come assistente e poi a dirigere le linee pret a porter, Ungaro Fever e Accessori.

Nel 2005, forte di una notorietà meritata Giambattista Valli tenta la propria strada con il marchio che porta il suo nome in collaborazione con Gilmar, gruppo che gestisce tre marchi celebri: Iceberg, Ice Iceberg e Frankie Morello oltre alla linea maglieria di Aquilano Rimondi. Un successo epocale che lo porterà presto ad ampiare una linea di calzature e di borse e a intraprendere importanti collaborazioni come quella con Moncler per la collezione di piumini deluxe Gamme Rouge.

Rispondi