H&M for Brick Lane Bikes, la collezione uomo ispirata all’uso delle bici in città

di Lorena Scopelliti Commenta

Stop alle automobili e viva la bicicletta: da un paio d’anni, anche nelle grandi città, questo è il motto che vola di bocca in bocca tra i cittadini. H&M coglie lo spirito di un vero fenomeno globale e proprio alle bici si ispira per una collezione uomo.

Forse l’esempio più eclatante ed emblematico è offerto dalla città di Milano: inquinata, caotica, trafficata, congestionata, da qualche anno sta cercando di cambiare anche con l’iniziativa del Bike Sharing. Il Comune mette a disposizione bici da condividere per girare in città, con benefici effetti su smog, buonumore e qualità della vita. Il popolo dei ciclisti in città cresce sempre più e anche il brand svedese H&M ha deciso di cogliere al volo l’occasione e puntare su una collezione apposita.

La collezione sarà lanciata il 7 marzo 2013 in circa 180 punti vendita in tutto il mondo, oltre che sullo store ufficiale on-line: sono undici in tutto i capi facenti parte di quest’insolita capsule collection, tutti approvati da Brick Lane Bikes, uno dei leader di costruttori di biciclette su misura a livello mondiale. Il mood trae ispirazione sia dal look vintage sia dai pezzi tecnici performanti dell’epoca moderna e i materiali utilizzati sono sostenibili (cotone biologico, cotone riciclato e poliestere riciclato, nell’ottica del progetto di lavoro H&M’s Conscious.

Petter Klusell, designer per H & M, ha affermato:

Siamo entusiasti della collaborazione con Brick Lane. La bicicletta è un fenomeno globale, tantissimi uuomini scelgono la bici sia per lavoro sia per puro piacere. Questa collezione uomo ha tutta l’utilità e la funzionalità di cui si ha bisogna quando si va in bicicletta, in combinazione con un grande senso dello stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>