Kate Middleton influenza la London Fashion Week 2012 e la moda inglese

di Lorena Scopelliti Commenta

Kate Middleton esercita un’influenza positiva anche sul british business fashion. A dichiararlo non siamo certo noi, ma Alice Temperley, una delle stiliste inglesi più famose, che ai microfoni della BBC ha affermato

Kate porta un nuovo respiro ai vestiti d’etichetta reale e il suo look è sempre fantastico. La principessa supporta la moda inglese vestendo marchi british, una cosa davvero intelligente

Conosciamo tutti l’amore di Kate per Alexander Mcqueen, stilista scelto per il suo matrimonio (la creazione è stata disegnata da Sarah Burton), ma anche in diverse occasioni mondane: Kate sceglie volontariamente e saggiamente di vestire la moda del paese di cui è simbolo e portavoce per tutelarla, valorizzarla e darne lustro. In Italia non abbiamo nessuna principessa reale, ma di certo molte figure di spicco a livello internazionale, che dovrebbero prendere esempio da Kate e vestire Made in Italy in qualunque occasione importante.

Il suo stile ha avuto ripercussioni sulle creazioni che hanno calcato le passerelle della London Fashion Week 2012? In qualche modo la risposta è sì: Burberry Prorsum, ad esempio, ha portato in scena una signorina perbene ma originale, fuori dagli stereotipi e molto attenta ai dettagli, che veste collant ultracoprenti,  gonne in tweed al ginocchio strette in vita da cinture sottili. Esattamente come piace alla Duchessa di Cambridge.

Se lo stile di Middleton piace anche agli stilisti, che la inseguono letteralmente, è perché riesce a valorizzare con eleganza sottile qualunque pezzo indossi. Che sia alta moda o low cost poco importa: non è l’allure raffinata a la parisienne a caratterizzarla, ma un mood più basic che unisce lo charme non pretenzioso e confortevole alla modernità easy.

Questo mix piace, fa centro e riscuote successo: i cappottini geometrici e sartoriali stretti in vita da piccole cinte, gli abitini al polpaccio in tweed, le piccole clutch preziose, gli stiletto sexy di Jimmy Choo o gli ankle boots urban più confortevoli ma dall’animo strong: un look portabile, mai troppo ingessato, che riesce a unire con equilibrio l’esigenza della formalità e dell’etichetta con la freschezza e l’amore per la moda tipica della sua giovane età.

Photo credit| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>