Oprah Winfrey vittima di razzismo: la borsa della discordia era una Jennifer Bag di Tom Ford

di Lorena Scopelliti 1

Che nel 2013 capitino ancora episodi bassi e meschini come quello accaduto a Oprah Winfrey è davvero preoccupante: in una rinomata boutique di lusso a Zurigo, per giunta. Oprah avrebbe desiderato acquistare una Jennifer bag in coccodrillo di Tom Ford, ma se l’è vista negare.

La commessa, italiana e a detta della Winfrey non molto abile nella lingua inglese, non l’ha riconosciuta e alla sua richiesta di visionare la borsa in vetrina si è sentita rispondere che era troppo cara per lei (il costo sul cartellino era di 35 mila franchi) e che non se la sarebbe potuta permettere. Alle insistenze di Oprah l’addetta alle vendite ha continuato a reiterare le sue assurde motivazioni, non sapendo che Oprah, il cui patrimonio stimato è di 77 milioni di dollari circa, avrebbe tranquillamente potuto acquistare l’intero negozio, che a proposito si chiama Tres Pommes.

Di certo non si può che condannare l’episodio a sfondo razzista e classista (ricorda moltissimo la scena umiliante dello shopping in Pretty Woman) ma Modalizer ha anche voluto indagare per scoprire quale fosse la borsa in questione. Come dar torto a Oprah? Era rimasta folgorata da una versione luxury in coccodrillo della Jennifer Bag firmata Tom Ford. Lo stilista ha disegnato e creato questo modello di shoulder bag appositamente per l’attrice Jennifer Aniston.

Ovviamente il materiale del coccodrillo fa lievitare la borsa allo stratosferico costo di 35 mila franchi, ma la versione basic in pellame liscio di vitello costa molto meno: parliamo comunque di duemila euro e oltre, quindi non esattamente alla portata di tutte le tasche. Con dettagli dorati e zip che corre lungo tutta la tasca fontale, sulla tracolla e il bordo inferiore, presenta una linea morbida che ricorda vagamente una mezzaluna e stondata agli angoli, pelle di origine australiana e fabbricazione italiana. Non abbiamo dubbi che Oprah avrà la borsa che desiderava tanto e che, per pregiudizio e ottusità, le è stata incredibilmente negata.

Photo Credit| Getty Images

Commenti (1)

  1. Direi che le cose preoccupanti al giorno d’oggi sono ben altre… Forse bisognerebbe ricordare alla signora Oprah il comportamento razzista del suo conterraneo americano che si e’ rifiutato di donare il midollo osseo compatibile al 100% ad una undicenne veneta, solo perché italiana e non americana. La piccola forse non sarebbe morta… Se non e’ razzismo questo… Altro che borsa da 35.000 euro….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>