Parigi Alta Moda: Chanel p/e 2013

di Sandra Rondini Commenta

Una regina della neve, autentica dominatrix e mistress couture ha illuminato la passerella dell’ultima sfilata della collezione p/e 2013 di alta moda della masion Chanel. Una collezione assolutamente incantevole, così puramente couture da lasciare a bocca aperta per la preziosità dei ricami e le soluzioni architettoniche adottate da quell’assoluto genio della moda che è l’inimitabile Karl Lagerfeld, conosciuto, e a ragione, anche come King Karl.

L’alto artigianato francese raggiunge nuove vette di perfezione e contribuisce profondamente alla reputazione dell’alta moda francese nel mondo. Anche Karl Lagefeld, come già la maison Christian Dior, sceglie una scenografia rupestre per la sua sfilata in cui il colore predominate è il bianco da mixare a incredibili capispalla in preziosa pelliccia o abbinare a leggings superskinny in pelle nera, per il contrasto cromatico tra bianco e nero che è da sempre la firma stilistica della maison parigina e che ritorna anche in sfolgoranti abiti da sera.

Proprio gli abiti da gran soirèe, quando si tratta di alta moda, sono sempre tra i più attesi in sala, sia tra i buyers che tra gli ospiti che, dopo il classico tweed Chanel riproposto in diverse tonalità e splendidi tailleur con colli importanti, anche a forma di piccola mantella, non vedono l’ora che la passerella si trasformi in un ideale red carpet e facciano il loro ingresso abiti da sogno destinati ad essere indossati da pochissime fortunate sulla terra, dato il loro prezzo da capogiro, o favolose star sui red carpet più importanti del mondo.

Assolutamente divini gli abiti con stampa floreale, in tonalità glicine con stampa floreale con bustiier avvitato e gonna a corolla quasi ballon e i long dress neri con stampe bianche e rosse, di grande impatto visivo. Gran finale con la sposa, anzi le spose, con abiti gemelli che ricordano plasticamente il famoso ritratto delle twins di Diane Argus, ma in chiave assolutamente fashion.

Photo Credit | Vogue

Rispondi