Pitti Uomo 2011: Blaine, collezione a/i 2011 2012

di Paola Perfetti Commenta

Torniamo a parlare di Harmont&Blaine, ed in particolare della sua innovativa versione Blaine, il piccolo e giovane uomo di casa Harmont & Baine: per Pitti Uomo 2011 ha presentato un’interessante collezione autunno inverno 2011 2012 per Lui.

Non perdetela con tanto di immagini!

“Un giovane ventenne, venuto alla luce nella culla del Mediterraneo e che da qui muove i suoi passi in un mondo che si rinnova ogni giorno. Blaine ed Harmont & Blaine: stessa radice, stessa matrice!”

è con questo concepet che nasce Blaine: differente è il contesto, differente lo stile ma in entrambi i casi parliamo di marchi british style, italianissimi, del tutto amanti del bello, affascinati dalle novità, in cerca di stimoli ed emozioni. Proprio come sono i giovani Blaine, quelli che si avventurano alla scoperta del mondo pur mantenendo un saldo legame con le proprie radici.

Blaine: il tema della collezione autunno inverno 2011 2012

In viaggio alla ricerca di sensazioni autentiche, di una rinnovata tradizione, delle nostre radici, del contatto diretto con la natura. Questo il leitmotiv della collezione Blaine a/i 2011 2012. Il relax della campagna e le sensazioni affettive che è in grado di regalarci;  i colori della terra, le trasparenze dell’uva, le sfumature dell’erba e le cromie delle foglie caduche dei boschi disegnano la tavolozza dei colori della collezione, e poi i verdi e gli aranci, i marroni e i beige, sono i colori predominanti in questa collezione, in cui la lana cardata e volutamente infeltrita, assume un ruolo da protagonista nella giubbotteria con disegnature a quadri che ricordano i capi dei “trappeur” canadesi.

Colori e materiali Blaine a/i 2011 2012

Mixati ma sempre innovativi: Blaine mette un accento particolare sulle nuove tinture dei cotoni che conferiscono un aspetto “used” di ispirazione workwear ai capi grazie anche a dei sapienti interventi manuali che creano effetti di chiaro-scuro e worked con mani garzate e morbide. Il cotone oliato sostituisce il nylon e conferisce ai capi un aspetto vissuto, dagli interni in flanella dei colori vivi e disegnature tartan. La maglieria è rinnovata da effetti di colore stampato, e da un ampia proposta cromatica dei toni melange, che conferiscono nuove sfumature cromatiche alla lana. Importanti anche le proposte con disegni jacquard e, i nuovi argyle, reinterpretano questo classico nella maglieria ad un nuovo giovane e grintoso.

Il MUST HAVE della stagione e della collezione Blaine?

La camicia in flanella con motivi a quadri che richiamano alla mente ambientazione del mondo rustic -chic, reinterpretate con toni di colori luminosi. Il denim è proposto in tessuti più rustici e subisce lavaggi naturali che restituiscono piccole usure e graffiature manuali capaci di “illuminare” i capi. Gli accessori completano il look invernale con lo stivaletto stringato, in perfetta sintonia con il tema rustic, e con sciarpe in morbida lana moulinè con i motivi a trecce ed intarsio, proposti in questa collezione con berretti in tinta.

Interessante, giovane, elegante: ecco a voi Blaine, collezione autunno inverno 2011 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>