Swarovsky fa la Pasqua preziosa nelle boutique Gobino di Milano e Torino

di Redazione Commenta

L’anno scorso fu Armani con la sua dolce proposta by Armani Dolci ed anche quest’anno le grandi griffe della moda internazionale non si sono fatte attendere ed hanno lanciato le loro proposte per festeggiare questa giornata di festa e celebrazioni.

Se allora fu un patron del made in Italy, ecco che la Pasqua più Modalizer 2011 la sigla Swarowsky con un uovo eccezionale: va bene, siete pronti ad aprire il vostro e a dire che non è proprio identico e preciso?

Ora potete rifarvi gli occhi: il dolce sapore di un oggetto di lusso è cosa piacevole da assaggiare quando si tratta “solo” di rimirarla, no? Poi, se qualcuno volesse osare ….

Allora si aggiudicherebbe questa straordinaria creazione nata dalla felice collaborazione con il famosissimo pasticciere Guido Gobino, mastro artigiano del cioccolato meneghino.

Insieme a Swarovsky, Gobino ha creato un uovo di Pasqua più “da boutique che non pasticceria”. Mi spiego meglio. Questa prelibatezza piacevole al gusto, dolcissima alla vista, ma forse un po’ amara al tatto (del portamonete…) è stata confezionata utilizzando solo ed esclusivamente le migliori bacche aromatiche di cacao.

Cosa c’è di nuovo? Che, come anticipavo proprio sopra, oltre al palato anche l’occhio sarà ricompensato: le uova di Swarovski con il pasticcere Gubino sono state ricoperte interamente ricoperte di polvere d’oro. Troppo “fuori dagli schemi”? Assolutamente no: l’oro è commestibile e l’interno contiene sempre una sorpresa … preziosa!

Insomma, basta trovare “la gallina dalle uova d’oro” per potersi permettere questo gioiello! Sì perché, l’unico aspetto amaro dell’uovo di Pasqua Swarovsky è che è stato prodotto in una limited edition della quale sono  state messi a punto solo 100 pezzi.

Chi saranno i fortunati ad averli? Tutti coloro che anche dopo Pasqua faranno un salto nelle boutique Gobino di Torino e Milano. Certo, il prezzo è su richiesta, ma possiamo pensare ad una Pasqua più preziosa di questa? Probabilmente no, perciò, ecco dove trovare maggiori informazioni:  Guido Gobino.

Buona Pasqua a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>