Anja Rubik sposa glamour a Mallorca in Emilio Pucci

di Lorena Scopelliti Commenta

anja rubik sceglie emilio pucci per il suo abito da sposa

Il 2011 è davvero l’anno delle unioni celebri: i regali e patinatissimi matrimoni di Kate Middleton e Charlene Wittstock; quello più glamour, allegro e brioso della fashion icon Kate Moss e adesso Anja, appena eletta da Fashion Spot la Miglior Top Model del 2011. Semplicemente strepitosi: Anja Rubik e Sasha Knezevic hanno celebrato il loro matrimonio sull’isola di Mallorca lo scorso 16 luglio e il loro look non è passato inosservato, soprattutto quello della splendida modella polacca.

Anja è amica da molto tempo di Peter Dundas, direttore creativo di Emilio Pucci,e gli ha chiesto di disegnare per lei l’abito da sposa. La modella ha dichiarato

Ho chiesto a lui di realizzare il mio abito da sposa perchè amo il suo stile rock’n roll, chic e bohemien

E, vedendo il vestito creato apposta per la sua esile e algida figura, possiamo dire che Peter non ha affatto deluso le aspettative.

Le lunghissime gambe sono state messe in risalto da un vestito immacolato e cortissimo, dalle linee asimmetriche e dall’allure sexy che un po’ ricorda la lingerie di lusso e i baby doll raffinati: interamente realizzato in seta pongé e con micro inserti e dettagli in pizzo, ha uno scollo profondo e delizioso, impreziosito da micro maniche che vanno ad intrecciarsi sul collo, creando un gioco che sembra quasi formare un collier.

L’abito è fermato in vita da una cintura alta e a fascia, sempre in seta; per il velo è stato scelto un lungo tulle che ricorda un mantello, per foggia e coprenza del tessuto. In antitesi con le dimensioni ridottissime frontali, sul retro si dipana in ampie volute un lungo strascico.

Entrambi gli sposi hanno scelto calzature Giuseppe Zanotti: per lui un elegante mocassino in raso nero; per Anja uno strepitoso sandalo in raso bianco ottico con punta sfilata e triplo cinturino alla caviglia, che nell’insieme valorizzava i tagli asimmetrici dell’abito.

Magari l’abito indossato da Anja non piacerà alle tradizionaliste e alle amanti del classico vestito lungo, ma noi l’abbiamo trovato delizioso e garbatamente eccentrico: puro stile anticonvenzionale e rock’n roll, che le si addice perfettamente.