Saverio Moschillo, presidente John Richmond, lancia un appello: largo ai giovani

di Lorena Scopelliti 1

saverio moschillo presidente john richmond sostegno giovani

Come immaginate che possa essere il presidente di una casa di moda come John Richmond? Sicuramente non come si pone e si presenta Saverio Moschillo: un vero vulcano di simpatia, idee, che parla a ruota libera con veemenza, passione e coinvolgimento. Di solito ci si immagina che queste figure siano un po’ distaccate, snob e poco inclini al dialogo e al confronto: Moschillo è la prova vivente che non sempre le cose vanno come si prevede; con lui ci si trova di fronte a un uomo davvero semplice e alla mano, che ha il coraggio di parlare di temi scottanti senza far finta che non lo riguardino.

Il suo intervento è avvenuto all’interno di un meeting in cui sono intervenuti anche il Cav. Mario Boselli presidente della Camera della Moda e Fausto Forti, presidente e AD di Dhl Express Italy, per il quinto anno partner ufficiale della CM e responsabile della complessa organizzazione logistica di Milano Fashion Week.

Per Saverio Moschillo (dal 2000 alla guida di John Richmond) il problema più stringente, oggi, è quello della mancanza di prospettive e di sicurezze nei giovani; nello specifico, la questione diventa davvero pressante quando si parla di aiuti concreti: a questo proposito Moschillo ha raccontato un interessante aneddoto, una piccola storia che ha cambiato la sua vita. A pochi giorni dai diciotto anni è riuscito a ottenere un consistente prestito da una nota banca, portando un progetto imprenditoriale semplicemente buttato giù su un foglio di quaderno. Oggi sarebbe un’utopia: è difficile chiedere un finanziamento anche di poche decine di migliaia di euro!

Per questo motivo Moschillo ha proposto una soluzione pratica, concreta, che riesca a sostenere talenti sconosciuti che per mancanza di soldi non riescono ad avere neppure una possibilità: Capital Fashion si propone come una sorta di banca partecipata da imprenditori che si sostituisce ai canali tradizionali (che non concedono liquidità nemmeno a grossi colossi, figuriamoci a un giovane con un progetto in mano) per sovvenzionare piccole e medie imprese e chi è più meritevole ma non possiede fondi per dare inizio alla realizzazione del proprio sogno.

Commenti (1)

  1. Bisognerebbe che si sapesse che il sig Saverio Moschillo, proprietario del marchio John Richmond, sta facendo chiudere un sacco di aziende italiane e laboratori suoi fornitori, non ha più pagato nessuno lasciando debiti per milioni di euro. fotografato in mille riviste patinate a fianco di persone dello spettacolo, conduce la sua vita senza badare al disastro che sta e ha generato…si vergogni!per tutte le persone che sta lasciando a casa senza un lavoro e la situazione disastrosa in cui ha messo molte aziende causa i suoi mancati pagamenti.