Anne Hathaway: regina dell’hair styling a caccia del look giusto

di Sandra Rondini Commenta

Continua il momento d’oro dell’attrice Anne Hathaway, impegnata nella promozione del film “Les Miserables” di cui è la protagonista femminile. Fotografatissima sui red carpet di tutto il mondo per i suoi look sempre studiati a tavolino per far discutere, Anne Hathaway, sta cercando di imporsi come fashion icon, ma non ha abbastanza allure.

A parte l’hair styling, in cui ha le idee chiarissime ed è riuscita a rilanciare in grande stile il taglio corto alla garçonne, che le sta davvero molto bene perché mette in evidenza i lineamenti sottili del suo volto e gli occhioni da cerbiatta, per quanto riguarda gli outfit brancola un pò nel buio e le tenta tutte pur di trovare quel giusto mood che la consacri finalmente fashion star agli occhi del mondo e magari musa di qualche stilista. Chissà perché le attrici, oltre a premi e ruoli interessanti, aspirano tutte a ripercorrere la folgorante carriera di Sarah Jessica Parker, l’unica finora riuscita a fare di sé un emblema del fashion system mondiale e, tra l’altro, grande amica e consulente addirittura di Anna Wintour.

Anne Hathaway, come tutte le star, è partita con look griffatissimi, molto classici ed eleganti, come il favoloso abito rosso fuoco di Valentino che indossava la Notte degli Oscar 2011 mentre, a braccetto proprio del grande stilista italiano, solcava il red carpet più ambito per un’attrice. Il grande salto verso la moda avantgarde non l’ha mai voluto compiere, così si è fermata a metà strada e al massimo, grazie a studiati spacchi e scollature, solletica un po’ l’immaginazione dei suoi ammiratori, rivelando ben poco di sé, ma, finendo (involontariamente?) col mostrare fin troppo, come è recentemente accaduto a una premiere a New York dove, inguainata in un abito super sexy di Tom Ford, scendendo dalla limo, ha mostrato, come una Paris Hilton o una Tara Reid qualsiasi, di non indossare gli slip. Decisamente una grave caduta di stile che, in un lampo, l’ha retrocessa nel ghetto di queste starlette pronte a tutto per strappare il flash giusto ai fotografi, quando a una professionista, quale almeno in teoria dovrebbe essere Anne Hathaway, certe cose non dovrebbero mai accadere.

Per evitare altri “incidenti” di sorta, ultimamente si è presentata in pubblico indossando un total look che la copriva dalla testa ai piedi, appartenente alla nuova collezione p/e 2013 di Saint Laurent Paris by Hedi Slimane, nuovo direttore creativo della maison parigina. L’occasione era l’edizione 2013 del “National Board Of Review Awards” che si è tenuta da Cipriani a New York lo scorso 8 gennaio 2013.

Vestita con uno dei capi cult di YSL, lo smoking da donna, di cui Hedi Slimane in collezione ha voluto dare un’aria quasi gipsy & rock, a metà strada tra la Parigi più bohemienne e la Los Angeles più strong, dove adesso risiede il quarter generale della maison, la diva ha voluto puntare sul sicuro, ma non ha scelto di certo un look che potese valorizzarla. In tutto quel total black, con pochette e sandali neri e camicia con fiocco esagerato e polsini retrò in pizzo, di Anne si notava solo il volto uasi diafano e naturalmente, il suo taglio alla garçonne, l’unica cosa che finora l’attrice ha indovinato e che le conviene non cambiare.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>