Come mi vesto oggi? Guida look da ufficio curvy

di Lorena Scopelliti Commenta

Se nelle scorse puntate della serie Come mi vesto oggi? abbiamo parlato del trend del color blocking da osare anche in ufficio e dei grandi classici dello stile, oggi vedremo come possiamo vestirci se abbiamo la fortuna (è il caso di dirlo) di avere una fisicità prorompente, con curve e forme morbide.

Lo sdoganamento da parte della moda e del fashion business del curvy è piuttosto recente: parleremo più nel dettaglio, prossimamente, dei motivi sociologici e profondi che hanno contribuito alla diffusione del fenomeno. Per questo post, ci basti dire che si sentiva la mancanza di una moda che fosse pensata per una fetta numerosissima di consumatrici: in Italia la taglia più venduta è una 44, che non è affatto una taglia forte, ma tale è considerata nel mondo della moda, in cui se si ha una 40 si è già considerate abbondanti.

Questa inversione di tendenza ha dato finalmente vita a collezioni per le taglie morbide molto moderne, versatili e di tendenza. Se fino a qualche anno fa i capi dedicati alle donne formose erano spesso tristi, demodé, poco raffinate (a parte qualche eccezione come Elena Mirò o Marina Rinaldi), adesso i marchi che si rivolgono a questo target si sono finalmente svecchiati.

Il brand italiano Via Condotti, per l’autunno inverno 2011 2012, propone capi trendy e divertenti, dal taglio strutturato e dalle linee sagomate e strategicamente concepite: colori fluo come arancio bruciato e verde pavone, abitini al ginocchio e giacchine avvitate che esaltano la figura e non la mortificano. Splendido esempio che insegna come non per forza ci si debba vestire di nero o colori scuri se abbiamo fianchi e seno morbidi, tutt’altro.

Sì a cotone e pull lisci, cashmere, jersey e tessuti naturali. Puntate su tailleur e pantaloni a sigaretta senza pinces, con tasche a filetto e non alla francese, magari con zip laterale e a vita media: regalano subito un aspetto più snello e slanciato. Evitate che i pantaloni abbiano un fondo largo o a zampa, ma  preferite un taglio dritto da abbinare a camicetta e cardigan dalla linea avvitata e avvolgente e non costrittiva.

Se le vostre forme si concentrano sulla parte superiore del corpo date spazio alla fantasia con completi e gonne che si fermino appena sopra o sotto il ginocchio, da abbinare rigorosamente a décolleté classiche con leggero plateau. Se, al contrario, sono le gambe ad essere più abbondanti, sì a pants come li abbiamo sopra descritti e a giacche con spalline geometriche ma non eccessive, da portare aperte su camicie o dolcevita morbidi in vita o con scaldacuore con leggermente arricciati sul seno .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>