Coachella Music Festival: tutti i look trash e cool delle star

di Redazione Commenta

Il “Coachella Valley Music and Arts Festival”, o più semplicemente “Coachella Festival”, è un festival musicale di tre giorni che si svolge ogni anno a metà aprile all’ “Empire Polo Fields” di Indio, in California. Iniziata in questi giorni, l’edizione 2013, come api con il miele, ha già attirato tante celebrities per una sorta di red carpet molto particolare. Ci piacerebbe definirlo hippie, ma in fondo è il “tappeto rosso “ più trash della stagione benchè protagoniste siano, per lo più, super top model e attrici. Ma, forse, senza le loro stilyst di fiducia, sono proprio perdute…

Ma come definire altrimenti Vanessa Hudgens che ha avuto il coraggio di indossare su un abitino etnico bianco e nero un cappello di un colore a falde larghe che non centrava nulla come nuance, delle galosce per evitare possibili acquazzoni e, soprattutto, delle volgari calze autoreggenti? Se una vera hippie stile Halloween era Paris Hilton che forse credeva di essere negli anni Sessanta all’isola di Wight, deliziosa come sempre era la favolosa Dita von Teese che ha esibito due look retrò tanto romantici e carini quanto fuori luogo per un Festiva rock, ma evidentemente lnon riesce proprio a uscire dal suo personaggio. Fuori luogo anche l’attrice Melanie Griffith, con top nero ed elegante pantalone stampa floreale. In tema Coachella solo per via del cocktail che aveva in mano, come tutte le tante altre star fotografate.

Ma torniamo alle top model con una rapida carrellata di piccoli orrori/errori fashion: Rosie Huntington-Whiteley (luminosa in camicia bianca e shorts fantasia), Agyness Deyn (con assurdo abitino bon ton rosa che crede di rendere rock solo perchè ai piedi ha delle Dr Martens), Alessandra Ambrosio (con solito, banalissimo, minidress bianco con “originalissima”sciarpa etnica e stivaletti di pelle con risvolto), Chanel Iman (praticamente in slip neri borchiati!), Karlie Kloss (con minishorts bianco e il sopra di un bikini che regge un seno inesistente) e Cara Delevingne (per lei t-shirt, cappellino, occhiali e pants skinny color kaki: forse la top mmodel meglio vestita, o, meglio, vestita, dato che le altre erano quasi tutte “desnude”).

Se è il colore bianco il vero vincitore di questa edizione 2013, con una serie davvero impressionante di miniabiti e shorts che più corti davvero non si potevano trovare in commercio, sciatti e banali erano look e pettinatura sia di Kristen Stewart, con cappellino da baseball, canottiera grigia e pantaloncini color melanzana, che della bellissima attrice Diane Kruger, con capelli raccolti a treccia, minidress a righe bianche e bue e ankle boots in camoscio. Per nulla sobri i look di Kelly Osbourne (ma è la figlia di un Black Sabbath e, quindi, può per “diritto dinastico” permettersi tutto), di Fergie (anche lei come cantante può davvero osare ogni cosa, anche un look tutto in pelle nera come quello mostrato a Coachella, perchè lei gioca in casa, è una cantante e non una semplice guest, come le modelle, invitate per rendere solo tutto più cool) e Katy Perry (con abitino optical asimmetrico e occhialoni pop). In fondo, i look migliori sono stati quelli esibiti dalle due care amiche Cameron Diaz e Drew Barrymore, l’una con minidress bianco e stivali morbidi in pelle e l’altra in t-shirt a strisce, jeans e infradito. Per nulla volgari e, fino al momento della fotografia che le ritrae insieme, ancora sobrie, in tutti i sensi…

È noto, infatti, che durante questo festival, che è iniziato alla grande con l’esibizione dei Blur tornati su un palco USA dopo 10 anni, si beve moltissimo e le foto delle celebrities ritratte, sfatte e sbronze, in atteggiamenti compromettenti non sono state poche nel corso di questi anni, anche se l’immagine più famosa è quello che ritrae nel 2005 Kate Moss, allora detta “CoKate” per la sua dipendenza da cocaina, abbracciata al suo ex Pete Doherty con un un minidress inguinale con cinturone nero e stivali sporchi di fango per la pioggia caduta sulla grande arena che circonda il palco del Festival.

Photo Credit | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>