Diego Della Valle non è intenzionato a vendere Saks

di Giulia Ferri Commenta

Per noi Saks è un progetto industriale e noi non siamo venditori. Non sappiamo nulla, fino a quando non arriveranno comunicazioni ufficiali non esiste nulla.

E’ quanto dichiarato da Diego Della Valle in un’intervista a Repubblica. L’imprenditore fiorentino, proprietario tra l’altro dei marchi Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivier, fa sapere di non essere interessato alla vendita della catena dei magazzini americani Saks (vi ricordate quando nel 2001 l’attrice Winona Ryder fu ripresa a rubare al Saks di Beverly Hills?).

Anzi come un gioco al rilancio Della Valle è appena diventato il primo azionista della catena dei grandi magazzini di lusso superando perfino  Carlos Slim, l’uomo più ricco del pianeta.

Secondo indiscrezioni, un consorzio di private equity anglo-americano era fortemente intenzionata all’acquisto di Saks. Intanto la luxury retail è soggetta a una ristrutturazione che ha visto in poche settimane chiudere i battenti degli store di Charleston – Sud Carolina, quelli di Portland, di Oregon e di San Diego. Una decisione che deriva dalla necessità di accorciare la forbice tra costi e ricavi che nell’ultimo anno si sono attestati a 667,4 milioni di dollari, 43 milioni di dollari in più rispetto all’anno precedente.

Stephen I. Sadove, ceo della Saks ha espresso la sua soddisfazione per un risultato che sembrava impossibile poter raggiungere visto che i magazzini venivano da un 2009 nero con un primo trimeste chiuso in perdita di 5,1 milioni di sollari:

Sono molto soddisfatto della nostra performance operativa. I risultati hanno superato le nostre aspettative. In un’ottica di lungo periodo rimaniamo positivi sia per il settore del lusso, sia per la società.

Alla notizia dell’acquisizione del 20% delle azioni saks la borsa di Wall Street ha fatto segnare per il titolo quotato un rialzo del 5,83% a 10,71 dollari. Anche Milano ha risposto positivamente facendo incrementare alla azioni Tod’s +1,92% a 68,05 euro. Questo grazie all’acquisto di 5,4 milioni di azioni dal 12 al 19 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>